mercoledì 14 novembre 2018

Calamari ripieni di carciofi


I calamari sono molto versatili in cucina, così dopo averli fatti ripieni di zucchine, ho pensato che in questo periodo fosse più indicato usare una verdura di stagione e riempirli con i carciofi.


Ingredienti (per 2 persone)


500 gr di calamari
100 gr di carciofi già puliti
20 gr di parmigiano
20 gr di pane
1 spicchio di aglio
20 gr di vino bianco
30 gr di olio
1 uovo
500 gr di acqua
2 o più carciofi per il contorno
Prezzemolo, sale, pepe, scorza di limone.

Preparazione

Versione con il Bimby

Togliere le foglie dure ai carciofi, tagliarli a spicchi e metterli a bagno in acqua e limone.
Pulire i calamari, svuotare le sacche e togliere la pellicina.
Mettere nel boccale parmigiano, pane, aglio, prezzemolo, 10 sec. / vel. 10.
Togliere e mettere da parte.
Mettere nel boccale l’olio e i tentacoli spezzettati 3 min./120°/vel.1.
Vino bianco, 5 min./ varoma/ vel. mestolo senza il misurino.
I carciofi, 5 sec. /vel. 6, ripetere se occorre per ottenere un impasto omogeneo.
Aggiungere il trito iniziale, uovo, sale, pepe, 10 sec. /vel. 4.
Mettere l’impasto in una sac a poche e riempire le sacche dei calamari non completamente, chiudere l’apertura con uno stecchino.
Appoggiare i calamari ripieni su un foglio di carta forno, condire con poco sale, pepe, scorza grattata di limone, qualche goccia del suo succo e chiudere bene il cartoccio. Posizionare nel recipiente del Varoma.
Senza lavare il boccale, mettere l’acqua, chiudere con il coperchio e appoggiare sopra il varoma con il suo coperchio, 25 min. /varoma / vel. 2.
Condire con olio e servire con carciofi crudi tagliati a fettine o saltati velocemente in padella antiaderente con poco olio o cotti a vapore insieme ai calamari o fritti.

Versione senza il Bimby

Togliere le foglie dure ai carciofi, tagliarli a spicchi e metterli a bagno in acqua e limone.
Pulire i calamari, svuotare le sacche e togliere la pellicina.
In una casseruola far insaporire nell’olio i tentacoli spezzettati, aggiungere il vino e far evaporare.
Unire i carciofi tritati, parmigiano grattato, pane, prezzemolo, tutti tritati, uovo, sale, pepe e mescolare.
Mettere l’impasto in una sac a poche e riempire le sacche dei calamari non completamente, chiudere l’apertura con uno stecchino.
Cuocere i calamari a vapore o in forno o in una padella antiaderente.
Condire con olio e servire con carciofi crudi tagliati a fettine o saltati velocemente in padella antiaderente con poco olio o cotti insieme ai calamari o fritti.




martedì 16 ottobre 2018

Tortini rigati


Questi tortini sono un modo diverso di presentare il classico dolce allo yogurt.
Ho suddiviso l’impasto in due parti ad una ho aggiunto farina e all’altra il cacao.




Ingredienti (per 18 tortini)

3      uova
200 gr di zucchero
200 gr di farina
125 gr di yogurt
80 gr di olio
50 gr di rum (o altro liquore aromatico o latte)
50 gr di cacao amaro
8 gr di lievito chimico per torte (mezza bustina)
6 gr di zucchero vanigliato fatto in casa (o vaniglia o vanillina)
1 cucchiaio di latte
1 pizzico di sale

Preparazione con il Bimby

Inserire nel boccale 150 gr di farina, uova, zucchero, yogurt, olio, rum, sale, e mescolare per 1’/vel. 5, aggiungere il lievito, 10”/vel.5.
Togliere dal boccale 350 gr di impasto e a questo aggiungere 50 gr di farina amalgamando bene, mentre all’impasto nel boccale aggiungere il cacao e il latte, 20”/vel.5.
In una teglia disporre i pirottini da muffin e distribuire i due impasti con un cucchiaino alternando i colori, oppure con la sac à poche con lo stesso quantitativo.
Cuocere in forno per 20 - 30’ a 170°.

Preparazione senza il Bimby

In un recipiente adatto lavorare con una frusta 150 gr di farina, uova, zucchero, yogurt, olio, rum, sale, aggiungere il lievito e amalgamare bene fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi.
Togliere 350 gr di impasto e a questo aggiungere 50 gr di farina amalgamando bene, mentre all’impasto nel recipiente aggiungere il cacao e il latte amalgamando bene.
In una teglia disporre i pirottini da muffin e distribuire i due impasti con un cucchiaino alternando i colori, oppure con la sac à poche con lo stesso quantitativo.
Cuocere in forno per 20 - 30’ a 170°.



martedì 2 ottobre 2018

Gelatina di mirtilli e vino rosso


Questa gelatina mantiene la consistenza grazie alla pectina e dato il breve tempo di cottura, conserva i profumi del vino e dei mirtilli.
Chiaramente non ha gradazione alcolica per via della cottura e si abbina a formaggi, carni e gelati.
Ripresa da una delle innumerevoli ricette di cookidoo con qualche modifica.




Ingredienti

750 ml di vino rosso (ho usato un chianti)
300 gr di zucchero di canna
250 gr di mirtilli
3 chiodi di garofano
1 stecca di cannella ( opp. 1 gr di cannella in polvere  =  ½ cucchiaino )
1 busta di pectina 3:1

Preparazione con il Bimby

Mettere nel boccale zucchero, mirtilli e pectina, 10”/vel.10.
Aggiungere vino, cannella, chiodi di garofano, coprire con il cestello al posto del misurino, 30’/Varoma/vel.1.
ATTENZIONE!!!
Appena raggiunge il bollore, la gelatina inizia a gonfiare e tende a fuoriuscire, quindi tenerla sotto controllo e far variare la temperatura tra 90° e 100°.
Durante gli ultimi 10’ di cottura, sciacquare i vasetti e metterli a microonde per 5’ alla potenza massima per sterilizzare e asciugare.
Invasare, tappare, capovolgere i vasetti e farli raffreddare in quella posizione.

Preparazione senza il Bimby

Frullare bene i mirtilli.
In una pentola dal fondo spesso e i bordi alti mettere tutti gli ingredienti e far bollire per 30’ mescolando ogni tanto e facendo attenzione alla eventuale fuoriuscita del liquido.
Durante gli ultimi 10’ di cottura, sciacquare i vasetti e metterli a microonde per 5’ alla potenza massima per sterilizzare e asciugare.
Invasare, tappare, capovolgere i vasetti e farli raffreddare in quella posizione.



domenica 23 settembre 2018

Torta alla crema con fichi e noci


Partendo dalla base della pinolata con la crema, questa volta ho sostituito i pinoli, con i fichi tagliati a metà e una granella di noci. Il risultato è stato molto apprezzato.
La torta intera della foto è di una dose e mezzo di questa scritta ed è stata cotta in una teglia di 26x36 cm.


Ingredienti


3      uova
180 gr zucchero
200 gr farina
180 gr burro fuso freddo (oppure 100 gr di olio)
Non occorre lievito
Crema pasticcera fatta con mezzo litro di latte
50 gr di noci


Preparazione con il Bimby

Inserire nel boccale tutti gli ingredienti e mescolare per 20"/vel. 6, se necessario con la spatola raccogliere l'impasto sul fondo e ripetere.

Foderare di carta da forno una teglia rettangolare di 28x24 cm ( preferisco questa forma, per la praticità di suddivisione in porzioni ).

Versare meno della metà dell'impasto in modo da formare uno strato di un cm, stendere la crema ben fredda e coprire con il rimanente impasto, facendolo cadere a nastro o aiutandosi con un sac à poche.

Togliere il picciolo ai fichi, tagliarli a metà e affondarli sulla superficie della torta con il taglio rivolto verso l’alto, cospargere di noci e cuocere in forno a 180° per 50’.

Togliere la torta dalla teglia e farla raffreddare sopra una griglia.

Se ci riuscite, il sapore migliora il giorno dopo...


Preparazione senza il Bimby

Montare le uova con lo zucchero, unire gli altri ingredienti e lavorare bene.

Foderare di carta da forno una teglia rettangolare di 28x24 cm ( preferisco questa forma, per la praticità di suddivisione in porzioni ).

Versare meno della metà dell'impasto in modo da formare uno strato di un cm, stendere la crema ben fredda e coprire con il rimanente impasto, facendolo cadere a nastro o aiutandosi con un sac à poche.

Togliere il picciolo ai fichi, tagliarli a metà e affondarli sulla superficie della torta con il taglio rivolto verso l’alto, cospargere di noci e cuocere in forno a 180° per 50’.

Togliere la torta dalla teglia e farla raffreddare sopra una griglia.

Se ci riuscite, il sapore migliora il giorno dopo...



venerdì 24 agosto 2018

Focaccia croccante


Era da tempo che cercavo di fare senza riuscirci, una bella focaccia da farcire, bella croccante fuori e morbida dentro.
Finalmente con l’aiuto di un amico molto esperto, sono riuscita ad ottenere questo splendido (almeno per noi che ce ne siamo mangiata quasi mezza…) risultato.
I tempi si possono gestire a piacere dosando in maniera diversa il lievito e il riposo in frigo e quelli che ho scritto, sono puramente indicativi, perché dipendono dalle temperature di lievitazione.


Ingredienti 

Per il poolish

300 gr di farina di tipo 1 macinata a pietra
300 gr di acqua
1,5 gr di lievito di birra ( o più in base al tempo a disposizione)

Per l’impasto

300 gr di farina di tipo 1 macinata a pietra
180 gr di acqua
15 gr di sale
20 gr di olio

Iniziare la preparazione il giorno precedente o anche due giorni prima.

Preparazione con il Bimby

Ore 8

Preparare il poolish.
Mettere nel boccale acqua, lievito, 20”/vel.2 unire la farina, 2’/vel. spiga.


Togliere dal boccale, mettere in un recipiente con coperchio e far triplicare per 8 ore a temperatura ambiente (circa 20°) o meno tempo se il quantitativo di lievito è maggiore. (4,5 gr in 3 ore, 7,5 gr in 2 ore).
Il poolish è pronto quando la superficie si riempie di bollicine e inizia ad avvallare.

Si può preparare anche direttamente nel recipiente mescolando con una paletta.


Ore 15


Autolisi per l’impasto.
Mettere nel boccale farina e acqua, 1’/vel. spiga, coprire e far riposare per circa 45’.

Ore 15:45

Unire il poolish, 1’/vel. spiga, aggiungere sale, olio un po’ per volta mentre impasta, 4’/vel. spiga.
Togliere l’impasto dal boccale, arrotondare e far riposare per 30’ nella ciotola coperta.


Ore 16:15

Fare due giri di pieghe a tre, a distanza di 30’ l’una dall’altra.
Dopo l’ultima piega, arrotondare l’impasto e metterlo nella ciotola coperta.
Far riposare per un’ora a temperatura ambiente, poi metterlo in frigo per un minimo di 14 ore fino a 24 – 48 ore.

Ore 13 del giorno successivo o dopo ancora un altro giorno

Togliere l’impasto dal frigo e farlo acclimatare sempre in ciotola coperta a una temperatura di 26° per 2 ore.


Ore 15


Fare un giro di pieghe a tre e arrotondare.


 Far riposare per circa 2 ore a una temperatura di 28°. 


Stendere l’impasto prima sul piano di lavoro infarinato e poi in teglia (30 x 40 o anche 40 x 40) schiacciando meno possibile.



Condire con olio, spruzzare con un po’ di acqua per non farlo seccare e lasciar lievitare in teglia dalle 2 alle 4 ore a seconda di quanto è la temperatura ambiente, io lo metto nel forno con la lucina accesa.



Preparazione senza il Bimby

Ore 8

Preparare il poolish.
Sciogliere il lievito nell’acqua, unire la farina e formare un composto fluido.
Far triplicare in una ciotola con coperchio per circa 8 ore a temperatura ambiente (circa 20°) o meno tempo se il quantitativo di lievito è maggiore. (4,5 gr in 3 ore, 7,5 gr in 2 ore).
Il poolish è pronto quando la superficie si riempie di bollicine e inizia ad avvallare.

Ore 15

Autolisi per l’impasto.
Mescolare la farina con l’acqua e far riposare per circa 45’.

Ore 15:45

Unire tutti gli altri ingredienti e lavorare a lungo fino ad ottenere una massa elastica e non appiccicosa.
Far riposare 30’ nella ciotola coperta.

Ore 16:15

Fare due giri di pieghe a tre, a distanza di 30’ l’una dall’altra.
Dopo l’ultima piega, arrotondare l’impasto e metterlo nella ciotola coperta.
Far riposare per un’ora a temperatura ambiente, poi metterlo in frigo per un minimo di 14 ore fino a 24 – 48 ore.

Ore 13 del giorno successivo o dopo ancora un altro giorno

Togliere l’impasto dal frigo e farlo acclimatare a una temperatura di 26° per 2 ore.

Ore 15

Fare un giro di pieghe a tre e arrotondare.
Far riposare per circa 2 ore a una temperatura di 28°.
Stendere l’impasto prima sul piano di lavoro infarinato e poi in teglia (30 x 40 o anche 40 x 40) schiacciando meno possibile.
Condire con olio, spruzzare con un po’ di acqua per non farlo seccare e lasciar lievitare in teglia dalle 2 alle 4 ore a seconda di quanto è la temperatura ambiente, io lo metto nel forno con la lucina accesa.

Cottura

Scaldare il forno alla temperatura massima modalità statica e cuocere 7 – 8’ a contatto diretto con il fondo del forno, spostare poi al piano intermedio e proseguire per 12 – 15’. 


Tagliare la focaccia a metà appena tolta dal forno per evitare che l’umidità interna faccia ammorbidire la superficie e appena si è freddata, tagliarla a pezzi più piccoli e farcirla a piacere.





venerdì 3 agosto 2018

Spaghetti con pesto di zucchine gamberoni e pomodorini confit


Questo primo piatto è molto saporito e sostanzioso, per cui lo consiglio sicuramente come piatto unico.
E’ un po’ laborioso se si vuol fare tutto subito, ma è possibile preparare i vari ingredienti anche con largo anticipo.




Ingredienti (per 2 persone)

140 gr di spaghetti alla chitarra
6 gamberoni argentini
Pomodorini ciliegini
2 – 3 cucchiai di pesto di zucchine (opp. comune pesto genovese)
Olio, sale, pepe, cognac, sale aromatizzato, zucchero

Preparazione

Pomodorini confit

Da preparare anche con qualche giorno di anticipo.




Tagliare a metà i pomodorini ciliegini, metterli in una teglia con il taglio rivolto verso l’alto, spolverarli con sale aromatizzato, zucchero, olio e cuocere 60’ a 150°.
Io li ho cotti nel fornetto combinato con microonde 600W + 150° convezione per 40’.




Preparazione finale

Mettere a cuocere la pasta.
Nel frattempo pulire i gamberoni togliendo solo il carapace per quelli che serviranno alla decorazione e tutto il resto per gli altri che andranno tagliati in 4 parti.
In una larga padella salta pasta far scaldare l’olio, aggiungere i gamberoni con la testa e farli insaporire pochi minuti da entrambe le parti, aggiungere quelli spezzettati, sale, pepe  e dopo qualche minuto spruzzare di cognac e far evaporare.
Togliere dal fuoco e mettere da una parte i gamberoni interi.
Appena cotta la pasta farla insaporire nella padella contenente i gamberoni spezzettati, lasciando un po’ di acqua di cottura nel caso asciugasse troppo.
Togliere dal fuoco, condire con il pesto di zucchine, i pomodorini confit e decorare con i gamberoni interi.

Pesto di zucchine


Il vasto ricettario Bimby propone moltissimi pesti, tutti buoni ma da me replicati con qualche modifica secondo i miei gusti, naturalmente con il Bimby è un gioco da ragazzi.
Questo pesto è da fare in estate, quando le zucchine sono di stagione e possibilmente fresche.




Ingredienti (per 12 vasetti, c.a. 24 porzioni abbondanti)

500 gr di zucchine fresche
300 gr di olio
100 gr di pinoli
80 gr di parmigiano
80 gr di pecorino stagionato
50 gr di basilico
1 spicchio di aglio (si può togliere in base ai gusti)
1 pizzico abbondante di sale


Preparazione

Versione con il Bimby

Nel boccale mettere i formaggi a pezzi, l’aglio e i pinoli 10 sec./vel. 10
Unire basilico, zucchine a pezzi, olio e sale, 10 sec./vel. 10
Distribuire in piccoli vasetti e conservare in congelatore.

Versione classica

Eseguire lo stesso procedimento con un frullatore capiente.
Oppure mettere la metà della metà degli ingredienti in un mortaio e con il pestello schiacciare, schiacciare, schiacciare…..
Buon divertimento…