sabato 7 dicembre 2019

Gelato ai cachi

Dopo aver fatto gelati durante l’estate usando frutta di stagione, in questo periodo ho voluto provare con i cachi ed il risultato è stato più che soddisfacente, naturalmente con il Bimby®.
La stessa ricetta è possibile eseguirla con qualunque tipo di frutta a disposizione. 



Ingredienti

500 gr di polpa di cachi maturi
100 gr di zucchero
170 gr di yogurt greco intero



Preparazione

Spellare i cachi e disporre la polpa in un sacchetto da frigo, farne uno strato basso e metterla in congelatore fino a quando non sarà indurita.
Si può tenere a lungo in congelatore e usarla al bisogno.
Anche il gelato è possibile prepararlo per tempo e conservarlo in congelatore. 



Togliere la frutta dal congelatore.
Nel boccale del Bimby® mettere lo zucchero 10”/vel.10 e raccogliere sul fondo.
Lo zucchero si può aumentare o diminuire, in base alla dolcezza della frutta usata e a proprio gusto.
Spezzettare grossolanamente la frutta congelata e unirla allo zucchero, 15”/vel.8, raccogliere sul fondo e ripetere se necessario.
Aggiungere lo yogurt, 20”/vel.5 spatolando, controllare e se occorre ripetere altri 20”, per me andava già bene in quel modo.
Trasferire in un contenitore con coperchio (vaschetta cm 17x11x h10) e riporre in congelatore.
Togliere dal congelatore almeno mezz’ora prima e mettere in frigo, distribuire in apposite coppette utilizzando una paletta passata nell’acqua.




martedì 3 dicembre 2019

Pane con Lìcoli

Finalmente dopo tanti e tanti esperimenti venuti più o meno bene, ho fatto un pane che mi ha soddisfatto in pieno. 
Ho usato il Lìcoli (Lievito a Coltura Liquida) che è una sorta di lievito madre dalla consistenza di una pastella.
Il mio è naturalmente un pane toscano ma non del tutto, nel senso che un pochino di sale ci sta... voi fate secondo i vostri gusti.



Ingredienti

250 gr di farina 0 con W 300 tipo manitoba
250 gr di farina di tipo 1 
300 gr di acqua 
150 gr di lìcoli già rinfrescato come è scritto più avanti
  6 gr di sale

Rinfresco del lìcoli

In un vasetto di vetro cilindrico mettere 50 gr di lìcoli, 50 gr di acqua tiepida, 50 gr di farina Manitoba  e lavorare bene preferibilmente con una frusta a mano o elettrica per far incorporare molta aria.
Raccogliere l'impasto sul fondo del vasetto e mettere un elastico per segnare la partenza, appoggiare il coperchio senza avvitarlo e mettere a lievitare per circa 2 o 3 ore fino al raddoppio del suo volume. 

Avremo un totale di 150 gr di lìcoli per la ricetta



Preparazione con il Bimby®

Nel boccale mettere il licoli e 250 gr di acqua presa dal totale 1'/vel.3
Aggiungere le farine mescolate, 1'/vel.spiga, far riposare nel boccale per 30'.
Unire il sale 3'/vel.spiga e con le lame in movimento, inserire lentamente i 50 gr di acqua rimanente dal foro del coperchio.



Togliere l'impasto dal boccale e arrotondarlo facendo una serie di pieghe a libro o le Stretch and Folding (S&F).



Mettere l'impasto in una ciotola oliata e farlo riposare per mezz’ora ad una temperatura di 28°.
Appiattire sul piano di lavoro, formare il pane e metterlo sopra un canovaccio coperto con abbondante farina, coprire anche con un telo di plastica affinché la superficie non secchi, farlo riposare un'ora a temperatura ambiente e metterlo in frigo per almeno 14 ore.
Il giorno successivo controllare l'impasto, se fosse pronto procedere alla cottura, (premendo con un dito, la pasta deve tornare su lentamente) altrimenti metterlo a lievitare a 28° per 1 o 2 ore.
Far scaldare bene il forno a 250° possibilmente mettendo all’interno una base di pietra refrattaria e una tazza di metallo vuota che verrà riempita a metà con acqua al momento dell'infornata, che conferiscono al pane un aspetto decisamente migliore.
Infornare il pane delicatamente, con l’aiuto di una paletta o un vassoio piatto, dopo 8-10' portare la temperatura a 200°, dopo 20' togliere l'acqua, abbassare a 180° e cuocere altri 30’- 40' in base al proprio forno o a quanto si desidera cotto.
Togliere il pane dal forno e farlo asciugare in verticale.

Preparazione senza il Bimby®

Sciogliere il lievito naturale in 250 gr di acqua presa dal totale ed aggiungere le farine mescolate impastando pochi minuti.
Far riposare l’impasto per 30' a temperatura ambiente.
Unire il sale sciolto nell’acqua rimasta incorporandola un po' alla volta ed impastare bene il tutto.
Mettere l'impasto in una ciotola oliata e farlo riposare per mezz’ora ad una temperatura di 28°.
Appiattire sul piano di lavoro, formare il pane e metterlo sopra un canovaccio coperto con abbondante farina, coprire anche con un telo di plastica affinché la superficie non secchi, farlo riposare un'ora a temperatura ambiente e metterlo in frigo per almeno 14 ore.
Il giorno successivo controllare l'impasto, se fosse pronto procedere alla cottura, (premendo con un dito, la pasta deve tornare su lentamente) altrimenti metterlo a lievitare a 28° per 1 o 2 ore.
Far scaldare bene il forno a 250° possibilmente mettendo all’interno una base di pietra refrattaria e una tazza di metallo vuota che verrà riempita a metà con acqua al momento dell'infornata, che conferiscono al pane un aspetto decisamente migliore.
Infornare il pane delicatamente, con l’aiuto di una paletta o un vassoio piatto, dopo 8-10' portare la temperatura a 200°, dopo 20' togliere l'acqua, abbassare a 180° e cuocere altri 30’- 40' in base al proprio forno o a quanto si desidera cotto.

Togliere il pane dal forno e farlo asciugare in verticale.

domenica 24 novembre 2019

Biscotti allo yogurt e frutta secca

Questi biscotti sono leggeri e saporiti perché hanno pochi grassi e molta frutta secca che con l'arrivo dei primi freddi si mangia sempre volentieri.



Ingredienti (per 90 biscottini)

230 gr di farina di tipo 0
30 gr di fecola di patate
80 gr di cacao amaro
160 gr di zucchero
100 gr di yogurt naturale intero
1 uovo medio
80 gr di olio
1 manciato di frutta secca mista, noci, mandorle, nocciole, pinoli (120 gr)
1 cucchiaino raso di bicarbonato di ammonio (6 gr)
mezzo cucchiaino raso di bicarbonato di sodio (3 gr)
1 cucchiaino raso di lievito per torte (6 gr)
mezzo cucchiaino raso di sale (3 gr)
vaniglia (fatta in casa 4 gr)


In mancanza dei bicarbonati usare una bustina di lievito chimico per dolci



Preparazione con il Bimby®

Tostare la frutta secca per qualche minuto in padella antiaderente o in forno a 150° per 15'.
Nel boccale mettere zucchero e vaniglia 10”/vel.10 unire la frutta secca e tritare 3”/vel.5.
Unire tutti gli altri ingredienti, 30”/vel.spiga.

Con le mani protette da guanti di lattice o con due cucchiaini, formare piccole noci e disporle sulle teglie ricoperte con la carta da forno, cuocere a 180° per 10' statico e 5’ ventilato.
Farli freddare sopra ad una griglia.

Preparazione senza il Bimby®

Tostare la frutta secca per qualche minuto in padella antiaderente o in forno a 150° per 15'e tritarla con il coltello.
Aggiungere tutto il resto e lavorare brevemente  fino ad ottenere un impasto morbido e appiccicoso.

Con le mani protette da guanti di lattice o con due cucchiaini, formare piccole noci e disporle sulle teglie ricoperte con la carta da forno, cuocere a 180° per 10' statico e 5’ ventilato.

Farli freddare sopra ad una griglia.

sabato 23 novembre 2019

Torta brioche alla crema

Come un esperimento non riuscito, si trasforma in una bella torta...
Volevo fare le mie girelle alla crema, ma quel giorno la crema non si decideva a rassodare, così ho deciso di fare una torta farcita e il risultato è stato un successo.
I tempi sono lunghi per via del riposo in frigo, ma si può fare anche nell’arco di una giornata tenendo l'impasto in frigo solo qualche ora.



Ingredienti 

I impasto

100 gr di latte
 50 gr di farina di tipo 0
 50 gr di farina manitoba
 15 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele (10 gr)

II impasto

200 gr di farina di tipo 0
200 gr di farina manitoba
150 gr di latte
100 gr di zucchero
  80 gr di burro
1 uovo
1 cucchiaino di sale (8 gr)

150 gr di uvetta

Per la crema

250 gr di latte
  70 gr di zucchero
  35 gr di farina 
    1 uovo
    1 tuorlo
vaniglia

Per lucidare


1 albume sbattuto
mandorle tritate



Preparazione con il Bimby®

La sera precedente

Almeno un’ora prima di iniziare il lavoro, pesare tutti gli ingredienti per il II impasto  e metterli in frigo affinché siano ben freddi.
Mettere nel boccale lo zucchero, 10”/vel. 10 e mettere da parte.

I impasto
Inserire nel boccale lievito, miele e latte, 1’/vel. 2. Unire  le due farine,  1’/vel. spiga. 
Lasciar lievitare fino al raddoppio per 30’.

II impasto
Smontare l'impasto 5”/vel. spiga.
Aggiungere gli altri ingredienti  escluso il burro che andrà messo un po’ alla volta con le lame in movimento, quando l’impasto ha legato bene, 6’/vel. spiga.
Rovesciare l’impasto sopra una spianatoia, formare una palla, mettere in un contenitore oliato e con coperchio e porre in frigo fino al mattino seguente.

La crema è possibile farla subito o al mattino.
Nel boccale pulito mettere tutti gli ingredienti della crema, 7’/90°/vel.4, per questa ricetta non importa se non è molto densa perché è usata come ripieno, eventualmente far cuocere qualche minuto in più.
Trasferire in una ciotola e coprirla con pellicola a contatto.

Al mattino 
Togliere l’impasto dal frigo e tenerlo in luogo tiepido per almeno un’ora.
Mettere l’uvetta a bagno in acqua tiepida e dopo mezz’ora scolarla e strizzarla.
Dividere l'impasto in due parti dello stesso peso, trasferirle su un foglio di carta da forno e con un matterello infarinato stenderle fino a formare due rettangoli di 25 x 35.
Stendere il primo rettangolo compresa la carta su una teglia di uguale misura, spalmare con tutta la crema fredda e cospargere l’uvetta.


Ricoprire con l'altro rettangolo di pasta tolto dalla carta e sigillare bene i bordi per non far uscire il ripieno in cottura.



Coprire con pellicola e mettere a lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora.

Usando un pennello, lucidare con l’albume, cospargere di mandorle tritate grossolanamente e infornare a 170° ventilato con vapore formato da un pentolino con acqua e cuocere per 20’- 30'.




Preparazione senza il Bimby®

La sera precedente sciogliere lievito e miele in 100 gr di latte, unire 50 gr di farina zero, 50 gr di farina manitoba e lasciar lievitare fino al raddoppio per 30’.
Smontare l'impasto, aggiungere gli ingredienti rimanenti escluso il burro che andrà messo un po’ alla volta, quando l’impasto ha legato bene.
Rovesciare l’impasto sopra una spianatoia, formare una palla, mettere in un contenitore oliato e con coperchio e porre in frigo fino al mattino seguente.

La crema è possibile farla subito o al mattino.
Lavorare le uova con zucchero, farina e vaniglia, aggiungere il latte bollente e cuocere per qualche minuto fino a quando ha raggiunto la giusta densità.
Trasferire in una ciotola e coprirla con pellicola a contatto.

Il mattino togliere l’impasto dal frigo e tenerlo in luogo tiepido per almeno un’ora.
Mettere l’uvetta a bagno in acqua tiepida e dopo mezz’ora scolarla e strizzarla.
Dividere l'impasto in due parti dello stesso peso, trasferirle su un foglio di carta da forno e con un matterello infarinato stenderle fino a formare due rettangoli di 25 x 35.
Stendere il primo rettangolo compresa la carta su una teglia di uguale misura, spalmare con tutta la crema fredda e cospargere l’uvetta.
Ricoprire con l'altro rettangolo di pasta tolto dalla carta e sigillare bene i bordi per non far uscire il ripieno in cottura.
Coprire con pellicola e mettere a lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora.
Usando un pennello, lucidare con l’albume, cospargere di mandorle tritate grossolanamente e infornare a 170° ventilato con vapore formato da un pentolino con acqua e cuocere per 20’ - 30'.

sabato 16 novembre 2019

Zucca gialla grigliata

Velocissima e buonissima.
Per un contorno questo quantitativo è giusto ma se volete mangiare solo quella, ce ne vuole il doppio perché ritira moltissimo.
La qualità della zucca a vostro gradimento.



Ingredienti (per 2 persone)

500 gr di zucca gialla
olio
sale aromatizzato
pangrattato
semi di zucca o altri semi a disposizione

Preparazione


Tagliare la zucca a fette o a tocchetti, condire con poco olio, cospargerla di sale aromatizzato con parsimonia, poiché ritirando molto può risultare salata, poi pangrattato e un manciato abbondante di semi di zucca o altri semi a disposizione.



Mettere in forno a gratinare.

Ho usato un fornetto a microonde combinato, 200° e 600W, ho messo la teglia a freddo e quando ha chiesto il tempo, ho dato 20'.
Per la dose doppia che ho fatto a tocchetti, ho cotto 30', senza mescolare, altrimenti si rompe.



giovedì 14 novembre 2019

Risotto con pisellini e tartufo

Il risotto con i pisellini novelli è già buono di suo, questa volta l'ho arricchito con tante fette di tartufo che gli hanno conferito un aroma e un sapore tutto particolare.



Ingredienti (per 2 persone)

160 gr di riso Carnaroli 
200 gr di pisellini congelati (o freschi se di stagione)
450 gr di brodo vegetale bollente (o acqua bollente e 1 cucchiaino di dado vegetale Bimby)
1 cucchiaio di olio (25 gr)
50 gr di vino bianco
20 gr di parmigiano
50 gr di lerdammer
1 scalogno (30 gr)
1 noce di burro
1 tartufo



Preparazione con il Bimby®

Nel boccale mettere lo scalogno, 5"/vel.5, riunire sul fondo con la spatola, aggiungere i pisellini e l'olio, 3'/120°/antiorario/vel.1, aggiungere il riso 3'/120°/antiorario/vel.1 senza misurino.
Unire il vino 2'/100°/antiorario/vel.1 senza misurino, poi il brodo mescolando bene sul fondo per staccare il riso, salare poco, 13'/100°/antiorario/vel.1 con il cestello al posto del misurino.
Tenere a disposizione del brodo bollente.
Unire i formaggi tritati, il burro e mantecare, far riposare per 1' e servire decorando con fette di tartufo.

Preparazione senza il Bimby®

In una casseruola far insaporire leggermente nell'olio lo scalogno e i pisellini, aggiungere il riso e far tostare a fuoco forte, unire il vino bianco e far evaporare.
Portare a cottura aggiungendo il brodo bollente un po' alla volta. 
Al termine della cottura aggiungere i formaggi tritati, il burro e mantecare, far riposare per 1' e servire decorando con fette di tartufo.

lunedì 11 novembre 2019

Crackers semintegrali vegani con lievito madre

Questa ricetta è utile per smaltire gli esuberi di lievito madre



Ingredienti

270 gr di licoli anche non rinfrescato
140 gr di farina (ho usato una farina ai 5 cereali)
60 gr di olio
7 gr di sale
30 gr di semi misti a piacere

Preparazione con il Bimby®

Mettere nel boccale licoli e farina 4’/vel. spiga, dopo il primo minuto unire lentamente l'olio e poi il sale.
Formare una palla, avvolgere con una pellicola e far riposare per almeno 30’.
Stendere la pasta con il matterello se ci sono i semi, altrimenti con la macchina sfogliatrice fino ad ottenere uno spessore molto sottile, inciderla con una rotella dentata e cuocere in forno a 200°, ventilato con lo sportello in fessura per 10’ - 15' .

A me piacciono quando il colore è tendente al marroncino, ma fare attenzione che non brucino.



Preparazione senza il Bimby®

In una scodella mescolare licoli e farina e lavorare bene aggiungendo anche olio e sale, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Formare una palla, avvolgere con una pellicola e far riposare per almeno 30’.
Stendere la pasta con il matterello se ci sono i semi, altrimenti con la macchina sfogliatrice fino ad ottenere lo spessore molto sottile, inciderla con una rotella dentata  e cuocere in forno a 200°, ventilato con lo sportello in fessura per 10’ - 15' .

A me piacciono quando il colore è tendente al marroncino, ma fare attenzione che non brucino.