lunedì 24 aprile 2017

Biscotti con sorpresa

Dopo le uova di Pasqua con sorpresa, facciamo anche i biscotti.
Molto friabili grazie alla fecola di patate.


Ingredienti ( per 100 biscotti )

400 gr di farina 0
100 gr di fecola di patate
210 gr di zucchero
100 gr di burro a pezzetti
3 uova (180 gr.)
50 gr di olio
10 gr di latte
10 gr di bicarbonato di ammonio
5 gr di bicarbonato di sodio
4 gr di sale
Vaniglia

Per la parte nera
30 gr di cacao amaro
30 gr di cioccolato fondente
20 gr di latte

In mancanza dei bicarbonati mettere lo stesso quantitativo di lievito chimico per dolci, ma non si ha lo stesso risultato.

Preparazione

Versione con Bimby

Fondere il cioccolato insieme al cacao e al latte a microonde a W600 per alcuni minuti mescolando spesso, senza farlo bollire e lasciarlo intiepidire.
Mettere lo zucchero nel boccale, 10 sec./vel.10.
Aggiungere gli altri ingredienti escluso il cioccolato fuso, 40 sec./vel.5.

Dividere l’impasto in due parti, lasciandone circa 1/3 nel boccale.
Aggiungere il cioccolato fuso, 30 sec./vel.5 o più fino a quando l’impasto risulta omogeneo.
Formare una palla con ogni impasto e far riposare in frigo almeno mezz’ora.
Fare con le mani piccole palline della grossezza di una ciliegia con l’impasto bianco e come il suo nocciolo, con l’impasto nero.
Chiudere l’impasto bianco attorno a quello nero.
Cuocere a 180° per 10’ a forno statico e 10’ ventilato.
Far raffreddare sopra una griglia e conservare in una scatola di latta.


Versione senza Bimby

Fondere il cioccolato insieme al cacao e al latte a microonde a W600 per alcuni minuti mescolando spesso e lasciarlo intiepidire.
In una scodella unire tutti gli ingredienti escluso il cioccolato fuso e lavorare bene.

Dividere l’impasto in due parti, lasciandone circa 1/3.
A questo, aggiungere il cioccolato fuso e impastare bene fino a quando l’impasto risulta omogeneo.
Formare una palla con ogni impasto e far riposare in frigo almeno mezz’ora.
Fare con le mani piccole palline della grossezza di una ciliegia con l’impasto bianco e come il suo nocciolo, con l’impasto nero.
Chiudere l’impasto bianco attorno a quello nero.
Cuocere a 180° per 10’ a forno statico e 10’ ventilato.
Far raffreddare sopra una griglia e conservare in una scatola di latta.


mercoledì 19 aprile 2017

Spaghetti con cavolo nero e gamberi

Primo piatto adatto alla stagione invernale. Il sapore dolce dei gamberi, ammorbidisce quello leggermente amaro del cavolo nero, dando origine ad un piatto particolare.
Se non si hanno i gamberi a disposizione, si possono usare filetti di pesce, in questo caso si finirà di cuocere pasta e cavolo con l'acqua di cottura.


Ingredienti (per 2 persone)

100 gr di cavolo nero privato delle grosse nervature
6 gamberoni  
160 gr di pasta
10 gr di pancetta
1 spicchio di aglio
cognac, salsa di soia, olio, sale, pepe

Per il brodo

800 ml di acqua
Teste e carapaci dei gamberi, sedano, prezzemolo, cipolla, sale 

Preparazione

Pulire i gamberi (lasciandone alcuni interi per la decorazione) e preparare il brodo facendolo bollire almeno mezz'ora.

Tagliare la pancetta a julienne e farla saltare in una padella antiaderente senza olio.
In una pentola contenente acqua far bollire per pochi minuti il cavolo nero tagliato a strisce sottili e la pasta, colare il tutto e versarlo in una padella saltapasta dove è stato precedentemente fatto appassire in olio l'aglio tritato.
Portare a cottura unendo un po' alla volta il brodo preparato.
Nel frattempo togliere la pancetta dalla padella e saltarci velocemente i gamberi spezzettati e quelli interi, salare, spruzzare di cognac, evaporare e togliere dal fuoco.
Quando la pasta è quasi cotta, spruzzare salsa di soia, aggiungere i gamberi e insaporire.

Decorare con i gamberi lasciati interi, la pancetta, un filo di olio e una macinata di pepe.

martedì 11 aprile 2017

Schiacciata di Pasqua

Naturalmente anche questa volta ho voluto usare il bimby perché per gli impasti è stato per me una grande scoperta.
Io non ci metto i semi di anice perché non mi piace, chi li volesse aggiungere, può metterli insieme ai vari aromi.


Ingredienti   (per uno stampo da 1 kg )

farina 500 gr (W330)
zucchero a velo 200 gr
uova 200 gr
lievito di birra fresco 25 gr
acqua 70 gr
strutto 50 gr
olio 20 gr
vin santo 20 gr
rosolio di menta 20 gr
succo di arancia 20 gr
sale 8 gr
malto in polvere 5 gr
scorze grattate di arancio e limone 13 gr
½  stecca di vaniglia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Albume d’uovo per lucidare

Preparazione

Ore 8

Inserire nel boccale lievito e acqua, 1 min./vel. 2. Unire 100 gr di farina 1 min./vel. spiga. Far raddoppiare per circa 30’ al caldo.

Ore 8:30

Smontare l'impasto 30 sec./vel. spiga.
Unire 240 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di uova sbattute (il tutto un po’ alla volta con le lame in movimento), malto, 3 min./ vel. spiga. Olio un po’ alla volta 3 min./vel. spiga
Mettere l'impasto in una ciotola di plastica con coperchio e far triplicare per circa tre ore a 28°. 

Nel frattempo, in un vasetto con coperchio preparare un’infusione con vin santo, rosolio, succo d’arancia, scorze di arancia e limone, aromi di vaniglia.

Ore 12

Riprendere l’impasto sgonfiarlo e tenerlo in frigo per 20’. Rimetterlo nel boccale e aggiungere 160 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di uova sbattute, strutto, sale, infuso (il tutto un po’ alla volta con le lame in movimento) 6 min./vel. spiga.

Ore 12,30

Lasciar riposare mezz’ora.

Ore 13

Arrotondare l’impasto e metterlo nello stampo di carta, coprire con pellicola e porre a 28° fino a che non raggiunge il bordo. (8 ore)

Ore 21

Pennellare con albume sbattuto e infornare a 150° per circa 55’ (prova stecchino temperatura al cuore 92 – 94°)

Versione senza bimby

Gli step e gli ingredienti sono gli stessi, solamente gli ingredienti vanno inseriti un po' alla volta via via che l'impasto si incorda, cioè risulta elastico e non si spezza, quindi l'impastamento risulta lungo e faticoso.

giovedì 30 marzo 2017

Spatzle rosa con triglie e pisellini

Tempo di primavera anche nel piatto, i colori dei primi fiori che sbocciano e l’erba verde dei prati.

Un primo piatto decisamente delicato e gustoso.


Ingredienti ( per 4 persone )

Per gli spatzle                    

100 gr di rape cotte (se piace un colore più deciso si può arrivare anche a 150 gr)
230 gr di farina                              
2 uova
140 gr di latte
sale, noce moscata

Per il condimento

500 gr di triglie di scoglio
100 gr di pisellini congelati
vino bianco, scalogno, aglio, sale, peperoncino, pangrattato, olio extra vergine di oliva, erba cipollina, o prezzemolo, o basilico, o timo.

Preparazione                                                

Mettere le rape a pezzi nel boccale del bimby, unire uova, sale, noce moscata, latte, farina, 1 min./vel.7, deve risultare una pastella morbida, se non lo fosse, aggiungere un po' di latte o di farina.
In una larga pentola, mettere l'acqua per la cottura degli spatzle.

Nel frattempo, sfilettare le triglie e togliere con le pinzette le eventuali lische rimaste.
In una larga padella antiaderente, scaldare leggermente un trito di scalogno e aglio nell'olio, unire i pisellini, salare e far cuocere per 10’.
Unire le triglie spezzettate (lasciare qualche filetto) e far insaporire a fuoco forte, peperoncino, aggiustare di sale, innaffiare con il vino e far evaporare. Togliere dal fuoco.
Tagliare a striscioline i filetti di triglia lasciati, passarli nel pangrattato, friggerli con poco olio e scolarli su carta assorbente.

Posizionare l'attrezzo per gli spatzle sopra l'acqua a bollore salata, versare l'impasto nell'apposito contenitore e muoverlo avanti e indietro per formare gli gnocchetti direttamente nell'acqua pochi per volta e scolarli velocemente con una schiumarola appena salgono a galla, senza far alzare di nuovo il bollore.
Metterli nella padella del sugo, mescolare delicatamente sul fuoco per qualche attimo, togliere dal fuoco e spolverizzare con l'erbetta aromatica preferita tritata.
Decorare con i filetti di triglia fritti.

martedì 7 marzo 2017

Biscotti al cioccolato e nocciole

Questi biscotti hanno un sapore di cioccolata molto marcato grazie al cioccolato fondente e al cacao tra gli ingredienti.
Le nocciole per me sono un abbinamento perfetto e tritate a granella si gustano maggiormente.

Ho preso spunto dall’infinito ricettario di Cookidoo  del Bimby.


Ingredienti ( per 76 biscottini)

250 gr di farina 0
150 gr di zucchero
100 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
100 gr di nocciole spellate
20 gr di cacao amaro
2 uova
8 gr di bicarbonato di ammonio
4 gr di bicarbonato di sodio
2 gr di sale

In mancanza dei bicarbonati mettere lo stesso quantitativo di lievito chimico per dolci

Preparazione

Versione con Bimby

Mettere lo zucchero nel boccale 10 sec./vel.10 unire le nocciole e tritarle grossolanamente 2 sec./vel.5, mettere da parte.
Mettere nel boccale:
burro e cioccolato a pezzi fondere per 3 min./50°/vel.1
farina, cacao, zucchero alle nocciole, uova, bicarbonati, sale, 30 sec./vel.5.
Formare una palla con l’impasto e far riposare in frigo almeno mezz’ora.
Fare con le mani piccole palline della grossezza di una noce e cuocere a 180° per 10’ a forno statico e 10’ ventilato.


Versione senza Bimby

Tostare leggermente le nocciole e farle raffreddare, poi tritarle grossolanamente.
Far sciogliere a microonde o a bagnomaria il burro e il cioccolato, metterli in una scodella e unire tutti gli altri ingredienti lavorando bene.
Formare una palla con l’impasto e far riposare in frigo almeno mezz’ora.
Fare con le mani piccole palline della grossezza di una noce e cuocere a 180° per 10’ a forno statico e 10’ ventilato.

sabato 4 febbraio 2017

Cous cous con gallinella

Un delicato primo piatto, ma variando le proporzioni tra cous cous e pesce, può essere consumato anche come secondo oppure come piatto unico.


Ingredienti (per 2 persone)

120 gr di cous cous precotto
1 piccola gallinella
200 gr di passata di pomodoro
300 gr di brodo vegetale
 50 gr di cipolla
 50 gr di zucchina
 50 gr di peperone
 40 gr di carota
 10 gr di olio
sale, pepe, basilico, peperoncino, erba cipollina

Preparazione

Versione Bimby

Pulire la gallinella, posizionarla nel recipiente del varoma, salarla e peparla.
Inserire nel boccale la cipolla 5 sec./vel.5, unire l'olio 3 min./120°/vel.1.
Aggiungere la passata di pomodoro, sale, peperoncino e 200 gr di brodo vegetale, posizionare il recipiente contenente il pesce, 20 min/varoma/vel.1.
Nel frattempo in una padella saltare le verdure tagliate a piccoli cubettini tipo ratatuille in olio a fuoco forte lasciandole al dente.
Togliere il varoma, unire il basilico al pomodoro, 10 sec. gradualmente da velocità 5 a 10.
Unire il cous cous 10 sec./antiorario/ vel. mestolo, far riposare 2 - 3 min. se occorre aggiungere ancora brodo.
Nel frattempo sfilettare la gallinella e impiattare, mettendo prima il cous cous, poi la gallinella, le verdure e l'erba cipollina.
Per una preparazione più veloce si possono cuocere le verdure insieme alla gallinella, però si perde di croccantezza.

Versione senza Bimby

Soffriggere la cipolla in olio, unire la gallinella e insaporire, unire il pomodoro e portare a cottura.
Nel frattempo in una padella saltare le verdure tagliate a piccoli cubettini tipo ratatuille in olio a fuoco forte lasciandole al dente.
Togliere il pesce e sfilettarlo, unire al pomodoro 50 gr di brodo, il cous cous, mescolare e lasciar riposare per 2 - 3 min. unendo altro brodo se necessario.
Impiattare come sopra.

lunedì 30 gennaio 2017

Ravioli di verza e gorgonzola

Un primo piatto un po’ elaborato ma che si può preparare con largo anticipo.
Ho preparato il ripieno il giorno precedente e metà dei ravioli li ho congelati, così li troverò pronti un giorno in cui avrò meno tempo.

Ho preso questa ricetta dal sito cookidoo del bimby.


Ingredienti (per 4 – 6 persone)

Per la pasta

2 uova
200 gr di spinaci (puliti e senza gambo)
180 gr di farina 0
120 gr di farina di grano duro

Per il ripieno

250 gr di verza privata delle costole dure
200 gr di gorgonzola dolce
50 gr di speck
1 scalogno
1 cucchiaio di pangrattato se necessario
20 gr di olio
Sale e pepe

Per il condimento

50 gr di burro
Salvia, parmigiano, noci tritate, pepe

Preparazione

Versione bimby

Per il ripieno

E’ possibile prepararlo anche il giorno precedente.
Nel boccale
Scalogno e speck 5 sec./vel.7, raccogliere sul fondo.
Olio 3 min./120°/vel. 1.
Aggiungere la verza tagliata, sale, pepe 10 min./100°/vel. mestolo, senza misurino in modo che si asciughi.
Far intiepidire per 15 – 20 min. io ho messo il boccale fuori dalla finestra.
Unire il gorgonzola 10 sec./vel. 6, se il ripieno fosse molto bagnato, aggiungere un cucchiaio di pangrattato 10 sec./vel. 3.
Conservare in frigo.

Per la pasta

Mettere gli spinaci lavati e non asciutti, in un recipiente da microonde, coprire, cuocere per 5’e far freddare. In mancanza del microonde cuocerli a vapore.
Mescolare le due farine e toglierne 50 gr.
Nel boccale
Gli spinaci, la farina 20 sec./vel. 9
Le uova, il sale, 2 min./vel. spiga.
Formare una palla, coprirla con pellicola e far riposare almeno 15’.
Formare i ravioli secondo il metodo preferito, io ho usato la sfogliatrice e uno stampo per ravioli.

Condire con burro fuso con salvia, pepe nero macinato al momento, parmigiano e una granella di noci.

Versione senza bimby

Per il ripieno

E’ possibile prepararlo anche il giorno precedente.
In una casseruola soffriggere in olio, scalogno e speck tritati.
Aggiungere la verza tagliata, sale, pepe e cuocere per 10 min. prima con coperchio, poi senza in modo che si asciughi.
Far intiepidire per 15 – 20 min. e frullare.
Unire il gorgonzola e amalgamare bene, se il ripieno fosse molto bagnato, aggiungere un cucchiaio di pangrattato.
Conservare in frigo.

Per la pasta

Mettere gli spinaci lavati e non asciutti, in un recipiente da microonde, coprire, cuocere per 5’e far freddare. In mancanza del microonde cuocerli a vapore.
Mescolare le due farine e toglierne 50 gr.
In una larga scodella mescolare la farina con gli spinaci frullati, le uova e il sale.
Formare una palla, coprirla con pellicola e far riposare almeno 15’.
Formare i ravioli secondo il metodo preferito, io ho usato la sfogliatrice e uno stampo per ravioli.

Condire con burro fuso con salvia, pepe nero macinato al momento, parmigiano e una granella di noci.