domenica 17 marzo 2019

Gamberoni con crema di formaggio e pomodorini confit


Un antipasto decisamente sfizioso, adatto ad essere presentato anche come finger food in un bicchierino o in un cucchiaio.
Se le dosi sono più abbondanti, va bene anche come secondo piatto accompagnato da una insalatina fresca.




Ingredienti (4 persone)

16 di gamberoni
160 gr di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
100 gr di yogurt naturale intero
Pomodorini ciliegia
Sale, pepe, olio, cognac, insalatina

Court bouillon per la cottura dei gamberi

500 gr di acqua
Cipolla, carota, sedano, prezzemolo, alloro, vino bianco, sale, chicchi di pepe




Preparazione con il Bimby

Preparare il court bouillon mettendo nel boccale tutti gli ingredienti indicati, 15’/100°/vel.1.
Introdurre il cestello contenente i gamberi puliti, 5’/Varoma/vel.1.

Preparazione senza il Bimby

Cuocere i gamberi al vapore del court bouillon o velocemente scottati in padella con poco olio.

Pomodorini confit

Tagliare a metà i pomodorini cospargerli con poco zucchero, sale aromatizzato, olio e cuocerli in forno a 150° per circa un’ora.
Nel mio fornetto combinato ho cotto mezz’ora con W600 e convezione 150°.



domenica 3 marzo 2019

Biscotti smile di carnevale


Quando ho visto questi stampini in rete non ho resistito alla tentazione di comprarli subito e l’occasione per usarli si è presentata per carnevale.
Chiaramente ai piccoli (ma anche ai grandi…) piacciono molto anche in altri periodi.
Questi biscotti sono un po’ grandini per i miei gusti, può darsi che si trovino stampini anche più piccoli.




Ingredienti (per 38 – 40 biscotti)

270 gr di farina 0                                      %
  30 gr di fecola di patate
150 gr di burro freddo                              50
  90 gr di zucchero al velo                         30
1 uovo e 1 tuorlo    (60 gr)                        20
1 cucchiaino di succo di limone (6 gr)       2
1 pizzico di sale  (1,8 gr)                                     0,6
½ cucchiaino di lievito per torte (1,8 gr)   0,6
Vaniglia

90 gr di cioccolato fondente per la decorazione

Preparare la pasta frolla con largo anticipo, anche un giorno prima.


Preparazione con il Bimby

Nel boccale
Zucchero 10"/vel.10
Unire gli altri ingredienti 25-30”/vel.5
Formare un panetto, metterlo in un sacchetto per alimenti e far riposare in frigo almeno un'ora.




Preparazione senza il Bimby

Mescolare farina e fecola, aggiungere il succo di limone, il burro a pezzi e lavorare velocemente fino ad ottenere il classico aspetto sabbioso.
Unire lo zucchero a velo, le uova sbattute con il sale e finire di impastare velocemente fino ad ottenere un composto compatto.
Metterlo in un sacchetto per alimenti e far riposare in frigo almeno un’ora.



Stendere la pasta frolla sopra un piano infarinato, tagliare i biscotti con le formine e far cuocere in forno ventilato a 170° per 10’.
Togliere delicatamente e mettere sopra ad una griglia per asciugare.

Volendo, da freddi si possono decorare con cioccolato fondente sciolto a microonde a 600 W per 3’mescolare e ripetere 1’ alla volta fino a quando il cioccolato è completamente sciolto.

lunedì 25 febbraio 2019

Salmone marinato a secco


Il salmone è tra i pesci migliori dal punto di vista nutrizionale.
Ultimamente riesco a trovare quello selvaggio che preferisco a quello allevato e dato che lo vendono decongelato, posso tranquillamente consumarlo cotto leggermente, anche perché in questo tipo di cottura, non si perdono i famosi grassi omega3.
In questa ricetta ho usato un antico metodo svedese di conservazione che mi ha dato un risultato molto simile al salmone affumicato e quindi da conservare crudo.
Si può fare anche un quantitativo maggiore di quello della mia ricetta, perché si conserva bene.

Ingredienti (per 4 persone)

500 gr di salmone decongelato
250 gr di sale grosso
250 gr di zucchero
Erbe aromatiche secondo i gusti, io ho messo timo (ne ho di 2 tipi, classico e al limone ma è possibile utilizzare tutte le erbe aromatiche che piacciono) e mirto.
Scorze biologiche di arancio, limone, lime (senza la parte bianca)
Pepe
Per la salsa di accompagnamento
150 gr di maionese
80 gr di yogurt naturale intero greco
erba cipollina

sale

Preparazione

E’ possibile prepararlo la mattina per la sera.
Tritare finemente le erbe aromatiche e le scorze di agrumi, usando il Bimby 10”/vel. 10.
Mescolare con sale, pepe, zucchero e far insaporire per un’oretta.


In un contenitore adatto fare uno strato di sale aromatizzato, appoggiare sopra il filetto di salmone dalla parte della pelle, ricoprirlo con il misto rimanente, coprire il contenitore con pellicola e riporre in frigo per circa 6 – 8 ore.




Togliere tutto il sale dal pesce, che avrà perso molti liquidi e sarà diminuito di spessore, lavarlo sotto l’acqua corrente e asciugarlo bene tamponandolo con carta da cucina.

Con un coltello ben affilato, tagliarlo per sbieco e condirlo con olio, pepe, limone e accompagnarlo con insalatina o con salsa di soia oppure con una salsa a base di maionese yogurt greco ed erba cipollina .





lunedì 18 febbraio 2019

Spirali arlecchino


Dopo aver fatto la versione con solo zucchine e salmone ho fatto questa che è molto è più colorata e sa di carnevale.
E' un antipasto sfizioso che si presenta molto bene.
La farcitura può essere variata a piacere, salmone, prosciutto crudo o tonno sott'olio e formaggi spalmabili diversi o maionese, in base ai gusti e alla disponibilità del frigo.




Ingredienti ( per 18 - 20 fettine alte circa 2 cm)

5 uova grandi
500 gr tra zucchine, peperoni rossi e gialli
240 gr di formaggio spalmabile philadelphia
200 gr di prosciutto cotto
 50 gr di parmigiano
Sale, erba cipollina




Tagliare le zucchine a julienne con l'apposito attrezzo e i peperoni a piccoli pezzi, con il Bimby 2”/vel.5.
Sbattere le uova con il parmigiano, il sale e unire le verdure con erba cipollina tritata amalgamando bene.
Ricoprire abbondantemente con carta forno una teglia di cm 32 x 37 versarci sopra il composto, livellare con un cucchiaio e cuocere in forno per 20' a 180°.
Non deve seccare, altrimenti quando si arrotola, si spacca.
Togliere dalla teglia sollevando con la carta forno e appoggiare sopra una griglia per raffreddare.
Lavorare il philadelphia con una forchetta per renderlo più morbido aggiungendo se occorre un goccio di latte.
Spalmarlo sulla superficie della frittata, disporre sopra le fette di prosciutto e arrotolare delicatamente cercando di compattare e aiutandosi con la carta forno.
Chiudere il rotolo con la carta forno, piegare le estremità a caramella e riporre in frigo per qualche ora, si può preparare anche il giorno precedente.
Tagliare a fette alte due centimetri o volendo anche meno.
Decorare con coriandoli di verdure.



Ho fatto anche una versione per bambini a forma di lumachine.
Per fare il corpo ho usato mezza carota lessata, la bocca con una fettina di oliva nera e le antenne con gambi di prezzemolo.



lunedì 11 febbraio 2019

Pasta risottata al salmone


Questa ricetta gira da molti anni in casa mia, inizialmente la condivo con la panna perché erano i tempi dei tortellini alla panna e questo ingrediente si metteva ovunque, ora la uso il meno possibile e al suo posto ho messo il latte, rendendola sicuramente più leggera.




Ingredienti (per 4 persone)

520 gr di acqua
4 cipollotti bianchi
320 gr di pasta caserecce
200 gr di latte
100 gr di salmone affumicato (si può usare anche quello fresco)
Mezzo bicchiere di vino bianco (60 gr)
40 gr di burro
40 gr di parmigiano
40 gr di lerdammer
1 cucchiaio di salsa Tomato
1 cucchiaio di cognac (10 gr)
1 spicchio di aglio
½ dado (io lo preparo da me)
1 cucchiaino di sale
pepe

Preparazione  con il Bimby

Mettere nel boccale il parmigiano e il lerdammer 10 sec./vel.10 e togliere.
Cipollotti e aglio 5”/vel.5 aggiungere il burro 5’/120°/vel.1.
Cognac, vino bianco, dado 5’/120°/vel.1, poi 10”/vel.8.
Latte, acqua 7’/100°/vel.1.
Sale, pasta, 16’/100°/antiorario/vel.1.
Quando mancano 2’ alla fine aggiungere il Tomato e il salmone tagliato a julienne, lasciando qualche filetto per la decorazione dei piatti.
Usando il salmone fresco, introdurlo nel boccale 4’ prima della fine del tempo di cottura.
Condire con i formaggi tritati.


Preparazione  senza il Bimby

In una pentola con acqua bollente avviare la cottura della pasta per 5’.
Nel frattempo in una padella salta pasta appassire nel burro i cipollotti e l’aglio finemente tritati, aggiungere cognac, vino, dado e far cuocere a fuoco basso per 5’poi il latte e quando bolle, aggiungere la pasta che dovrà essere portata a cottura con la sua acqua lasciata da parte.
Quando mancano 2’ alla fine aggiungere il Tomato e il salmone tagliato a julienne, lasciando qualche filetto per la decorazione dei piatti.
Usando il salmone fresco, unirlo 4’ prima della fine del tempo di cottura.

Condire con i formaggi tritati.

domenica 3 febbraio 2019

Salmone marinato agli agrumi con crema di broccolo romanesco


Da quando nella mia pescheria di fiducia trovo il salmone selvaggio, riesco a mangiarlo più spesso perché ha un sapore decisamente migliore di quello allevato.
La cottura che preferisco è al vapore e per questo piatto il Bimby è l’ideale perché abbina la cottura a vapore con quella della crema di verdure.
Ho cotto i broccoli separatamente per poi metterli in acqua ghiacciata per mantenere il colore, se questo non interessa si può evitare e cuocerli insieme alle patate.




Ingredienti (per 4 persone)

800 gr di filetti di salmone
400 gr di broccolo romanesco
100 gr di patate
400 gr di brodo vegetale bollente
1 scalogno
1 limone 1 arancia 1 lime biologici
Sale, pepe, olio, cubetti di ghiaccio

Preparazione

Versione Bimby

Appoggiare i filetti di salmone su un foglio di carta forno, condire con sale, pepe, scorza grattata degli agrumi, qualche goccia del loro succo e chiudere bene il cartoccio. Posizionare nel vassoio del Varoma.





Staccare le cimette dal broccolo e metterle nel recipiente del Varoma, salare.
Introdurre lo scalogno nel boccale e tritare 3”/vel. 5.
Distribuire sul fondo con la spatola.
Unire l'olio e insaporire 3’/120°/vel. 1.
Unire le patate a pezzi e tritare 3”/vel. 5
Distribuire sul fondo con la spatola.
Insaporire 3’/120°/vel. 1.
Unire il brodo, posizionare il Varoma e cuocere 10’/Varoma/vel. 1, togliere il coperchio, posizionare il vassoio e continuare la cottura per altri 10’/Varoma/vel. 1.
Togliere le cimette dei broccoli e passarle velocemente in un recipiente contenente acqua e ghiaccio, scolarle e inserirle nel boccale, aggiustare di sale e frullare 40”/vel. da 5 a 10 aumentando lentamente la velocità.
Versare la crema nel piatto, unire il pesce, condire con olio e filetti di scorza degli agrumi.


Versione senza Bimby

Tritare lo scalogno e farlo imbiondire leggermente nell'olio.
Aggiungere i broccoli e le patate tagliati a piccoli pezzi e farli insaporire bene.
Unire il brodo e far cuocere 5' nella pentola a pressione o 20' senza.
Aggiustare di sale e frullare bene con il minipimer, deve risultare una crema, se fosse troppo densa aggiungere del brodo, altrimenti far ritirare sul fuoco.
Cuocere il pesce a vapore con scorza grattugiata di limone o in padella con poco olio.
Versare la crema nel piatto, unire il pesce, condire con olio e pepe macinato al momento.

lunedì 28 gennaio 2019

Maccheroni con il ferretto


Un piatto tipico della provincia di Siena sono i pici, si tratta di spaghetti filati a mano da un impasto molto semplice, acqua e farina di grano tenero.
In altre regioni soprattutto meridionali, viene usata la farina di grano duro, che li rende meno appiccicosi e molto gustosi.
Per questi viene usato un ferretto con sezione quadrata, c’è chi usa una stecca di ombrello.
I nomi variano da regione a regione.


Ingredienti  (per 4 persone)


400 gr di farina di grano duro
180 gr di acqua
4 pizzichi di sale

Preparazione

Lavorare velocemente acqua farina e sale, fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico e inserirlo in un sacchetto di plastica per alimenti.
Con il Bimby 2’/vel. spiga.


Staccare dall’impasto un pezzetto lasciando il resto nel sacchetto, fare una specie di grissino e tagliarlo in pezzi lunghi 2 o 3 cm.
Appoggiare il ferretto sopra un pezzetto di pasta e pressare, poi tenendo le mani bene aperte, una per tenere il ferretto e l’altra per rotolare sulla spianatoia fino ad ottenere la forma di maccheroni forati all’interno più sottili e uniformi possibile, con un po’ di pratica e di pazienza, si otterranno buoni risultati.



Infine sfilarli delicatamente dal ferretto, la misura finita deve essere di circa 5 – 6 cm.


Lasciarli stesi e separati sopra un vassoio spolverato di semola e coprirli con un canovaccio fino al momento della cottura.