venerdì 23 ottobre 2020

Cornetti sfogliati semintegrali ai semi misti

 Questi cornetti sono fatti con il 50% di farina ai 7 cereali che contiene anche semi di sesamo e di girasole.

Ho fatto una finta sfogliatura che fanno in molti ma il risultato è decisamente soddisfacente considerando che il procedimento è molto più veloce e semplice.

I tempi di preparazione sono quelli che ho fatto io per avere i cornetti pronti la sera, farli lievitare tutta la notte e cuocerli la mattina e averli caldi e fumanti per colazione.

Impastando a mano o con la planetaria, i tempi saranno leggermente più lunghi.



Ingredienti (per 16 cornetti)

275 gr di farina ai 7 cereali con semi di girasole e sesamo (Molino Spadoni)
275 gr di farina Manitoba
180 gr di latte
2 uova (110 gr)
100 gr di zucchero 
80 gr di olio 
5 gr lievito di birra fresco
vaniglia (io ho usato 6 gr di zucchero vanigliato fatto da me)
8 gr sale

Per la sfogliatura

50 gr di burro 
30 gr di zucchero di canna

Per lucidare

1 albume
Sciroppo di zucchero ottenuto facendo bollire per qualche minuto 60 gr di acqua con 30 gr di zucchero


Preparazione con il Bimby®  

Ore 15.30

Pesare le due farine e mescolarle.
Nel boccale mettere lo zucchero con la vaniglia 10 sec./vel.10 e togliere.
Sciogliere il lievito nel latte 20 sec./vel.2.
Aggiungere 180 gr di farina, 20 sec./vel.2 e lasciar lievitare fino al raddoppio per circa un'ora.

Ore 16.30

Smontare l'impasto 5 sec./vel.2.
Unire 200 gr di farina, 50 gr di zucchero, 1 uovo, 1 min./vel.spiga.
Unire 170 gr di farina, 50 gr di zucchero, 1 uovo, sale, 3 min./vel.spiga, mentre impasta aggiungere l’olio un po’ alla volta dal foro del coperchio.
Formare una palla, metterla in un recipiente oliato coprire e far lievitare a 22° per circa 4 ore fino al raddoppio.

Ore 20.30

Dividere l'impasto in 8 parti, arrotondare e far riposare per 30 minuti.

Ore 21.20

Fondere il burro, nel forno a microonde 600 W per 2 minuti.
Stendere una pallina alla volta con un mattarello su carta forno oliata e formare 8 cerchi di diametro 25 cm. 
Appoggiarli sovrapponendoli su una spianatoia oliata separandoli da una spennellata di burro fuso e una spolverata di zucchero di canna escluso l'ultimo cerchio.


Con il mattarello stendere la pila di dischi sovrapposti e formare un cerchio di diametro 45 - 50 cm. 
Con una rotella per pizza o un coltello a lama liscia tagliare 16 spicchi.
Ad ogni spicchio fare un piccolo taglio perpendicolare alla base, mettere eventualmente una farcitura, arrotolare e appoggiare i cornetti sulla teglia coperta con carta forno con la punta messa sotto affinché non si aprano in cottura.   
Spruzzare con acqua e mettere la teglia nel forno spento per tutta la notte.
I miei erano pronti alle 22.30.



Ore 7.30 del giorno successivo

Usando un pennello, lucidare con l’albume sbattuto e infornare a 180° con vapore formato da un pentolino con acqua e cuocere per 20 - 25’ e far raffreddare sopra una griglia.
Preparare lo sciroppo di zucchero e appena sfornati distribuirlo sopra i cornetti per lucidarli.
In alternativa alla lucidatura, dopo averli spennellati con l'albume sbattuto si possono spolverare con zucchero di canna semolato e appena sfornati ricoprirli con zucchero a velo.
Sono morbidissimi anche il giorno dopo, io però preferisco conservarli nel congelatore chiusi in un sacchetto e farli scongelare a microonde in 20” per parte, per averli tiepidi la mattina a colazione.




Preparazione senza il Bimby®

Ore 15.30

Con un mixer polverizzare lo zucchero con la vaniglia.
Pesare le due farine e mescolarle.
In una impastatrice o a mano, sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungere 180 gr di farina, impastare e lasciar lievitare fino al raddoppio per circa un'ora.

Ore 16.30

Sgonfiare l'impasto, unire 200 gr di farina, 50 gr di zucchero, 1 uovo e impastare, poi 170 gr di farina, 50 gr di zucchero, 1 uovo, sale e aggiungere l’olio un po’ alla volta.
Formare una palla, metterla in un recipiente oliato coprire e far lievitare a 22° per circa 4 ore fino al raddoppio.

Ore 20.30

Dividere l'impasto in 8 parti, arrotondare e far riposare per 30 minuti.

Ore 21.20

Fondere il burro, nel forno a microonde 600 W per 2 minuti.
Stendere una pallina alla volta con un mattarello su carta forno oliata e formare 8 cerchi di diametro 25 cm. 
Appoggiarli sovrapponendoli su una spianatoia oliata separandoli da una spennellata di burro fuso e una spolverata di zucchero di canna escluso l'ultimo cerchio.
Con il mattarello stendere la pila di dischi sovrapposti e formare un cerchio di diametro 45 - 50 cm. 
Con una rotella per pizza o un coltello a lama liscia tagliare 16 spicchi.
Ad ogni spicchio fare un piccolo taglio perpendicolare alla base, mettere eventualmente una farcitura, arrotolare e appoggiare i cornetti sulla teglia coperta con carta forno con la punta messa sotto affinché non si aprano in cottura.   
Spruzzare con acqua e mettere la teglia nel forno spento per tutta la notte.
I miei erano pronti alle 22.30.

Ore 7.30 del giorno successivo

Usando un pennello, lucidare con l’albume sbattuto e infornare a 180° con vapore formato da un pentolino con acqua e cuocere per 20 - 25’ e far raffreddare sopra una griglia.
Preparare lo sciroppo di zucchero e appena sfornati distribuirlo sopra i cornetti per lucidarli.
In alternativa alla lucidatura, dopo averli spennellati con l'albume sbattuto si possono spolverare con zucchero di canna semolato e appena sfornati ricoprirli con zucchero a velo.
Sono morbidissimi anche il giorno dopo, io però preferisco conservarli nel congelatore chiusi in un sacchetto e farli scongelare a microonde in 20” per parte, per averli tiepidi la mattina a colazione.


lunedì 19 ottobre 2020

Ravioli con crema di peperoni

 Come ho scritto altre volte, a me piace preparare in abbondanza e congelare in porzioni da utilizzare in altri momenti.

Oggi ho utilizzato i ravioli fatti tempo fa e li ho conditi in modo diverso.

I ravioli possono avere il ripieno preferito, ma questo condimento va benissimo anche per una comune pasta.

Ho sfruttato il fatto di avere a disposizione 2 Bimby® e ho cotto in contemporanea i peperoni rossi insaporiti nel TM6 e la crema di peperoni nel TM5.



Ingredienti (per 4 persone)

Ravioli per 4 persone (io vado a numero perché sono fatti da me con lo stampino)
50 g di scalogno
20 g di olio 
250 g di peperoni (io li ho messi gialli, ma il colore non è fondamentale)
80 gr di formaggio spalmabile
20 gr di parmigiano
200 gr di peperone rosso (ho messo questo colore per farlo risaltare sul giallo)
granella di pistacchi
sale, pepe


Preparazione con il Bimby®

Tritare il parmigiano, 10"/vel.10 e togliere.
Per eliminare i residui di parmigiano, mettere acqua fino a coprire le lame 5”/ vel.10 sciacquare.
Nel boccale mettere lo scalogno 5 sec./vel.5 e raccogliere sul fondo.
Unire l'olio 3 min./120°C/vel.1.
Aggiungere i peperoni e sale 30 min./100°C/vel. 1 poi 10 sec./vel.10.
Unire il formaggio spalmabile e il parmigiano, 20 sec./vel.5.
Nel frattempo cuocere i peperoni rossi tagliati a listerelle sottili o in padella a fuoco vivace o nel Bimby® TM6 seguendo la ricetta "Peperoni insaporiti 200 g".
Cuocere i ravioli e condirli con la crema di peperoni, decorare con i peperoni rossi insaporiti, la granella di pistacchi e una macinata di pepe.

Preparazione senza il Bimby®

Insaporire lo scalogno tritato con l'olio, in una padella antiaderente, aggiungere i peperoni salare e farli cuocere per circa 30 minuti.
Frullare con un frullatore a immersione fino ad ottenere una crema, aggiungere il formaggio spalmabile, il parmigiano e amalgamare bene.
Nel frattempo cuocere i peperoni rossi tagliati a listerelle sottili in padella a fuoco vivace.
Cuocere i ravioli e condirli con la crema di peperoni, decorare con i peperoni rossi insaporiti, la granella di pistacchi e una macinata di pepe.


giovedì 15 ottobre 2020

Spaghetti con uova di aringa

 Dopo aver mangiato e gustato le aringhe sotto pesto, un amico mi ha detto che potevo usare le uova per una buonissima spaghettata, così ho fatto e devo dire che aveva veramente ragione.

C'è da fare una precisazione, le aringhe sono di due tipi, quelle da uova più panciute e quelle da latte, per questa preparazione ci vogliono naturalmente le prime.

Dicono che le secondo siano migliori, ma dato che a me piacciono anche le uova spalmate sul pane imburrato, prendo sempre quelle.



Ingredienti (per 2 persone)

1 aringa affumicata con le uova
160 gr di spaghetti
10 gr di burro
aglio, prezzemolo, scalogno (o cipollotto fresco) peperoncino, olio
niente sale per le aringhe, ma solo in piccolo pizzico nell'acqua della pasta



Preparazione

Il giorno precedente va preparata l'aringa.
Togliere la testa, spellarla e togliere le uova che si presentano sotto forma di sacchetti allungati, facendo attenzione a non romperli, poi sfilettarla.
Mettere i filetti e le uova in un recipiente, ricoprirli di latte e far riposare per 4 o 5 ore, questa operazione serve per togliere il salato che è sempre molto accentuato.
Asciugarli, disporli in una vaschetta e condirli con un abbondante trito di prezzemolo, aglio, peperoncino, scalogno a fettine sottili e olio buono.
Migliorano il giorno successivo.

Mentre cuociono gli spaghetti, mettere i sacchetti delle uova in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio dell'aringa e scaldare a fuoco dolce schiacciandoli con una forchetta in modo da sbriciolare le uova senza far alzare il bollore.
Scolare gli spaghetti in modo che trattengano un po' dell'acqua di cottura e metterli nella padella, aggiungere un pò di pesto dell'aringa, qualche filettino del pesce e mescolare.

mercoledì 14 ottobre 2020

Filetti di sgombro su crema di broccoli

 Una delle tante doti che adoro del Bimby® è quella di poter cuocere su più livelli usando lo stesso apparecchio e in contemporanea.

Questa volta ho cucinato i filetti di sgombro insieme alla crema di broccoli, un piatto sano, leggerissimo e veloce da preparare specialmente se vi fate sfilettare il pesce in pescheria.

La stessa ricetta è possibile eseguirla con altri pesci a disposizione.



Ingredienti  (per 4 persone)


4 filetti di sgombro

400 gr di cime di broccoli già pulite

350 gr di brodo vegetale (oppure acqua e un cucchiaino di dado vegetale Bimby®)

1 scalogno (30 gr)

25 gr di olio

Sale, pepe, scorza grattugiata di limone 



Preparazione con il Bimby®


Appoggiare i filetti di sgombro su un foglio di carta forno, condire con sale, pepe, la scorza di limone, un po' del suo succo e posizionare nel recipiente del Varoma .

Staccare le cimette più verdi dal broccolo e metterle nel cestello, salare.



Introdurre lo scalogno nel boccale e tritare 3 sec./vel. 5. 

Distribuire sul fondo con la spatola.

Unire l'olio e insaporire 3 min./120°/vel. 1.

Unire le parti dure del broccolo a pezzi e tritare 3 sec./vel. 5

Distribuire sul fondo con la spatola.

Insaporire 3 min./120°/vel. 1.

Unire il brodo, posizionare il cestello, chiudere con il misurino e cuocere 10 min./Varoma/vel. 1.

Togliere il misurino, posizionare il recipiente del Varoma e continuare la cottura per altri 10 min./Varoma/vel. 1.

Togliere le cimette dei broccoli e passarle velocemente in un recipiente contenente acqua e ghiaccio, scolarle con il cestello e inserirle nel boccale, aggiustare di sale e frullare 30 sec./vel. da 5 a 10 aumentando lentamente la velocità.

Versare la crema nel piatto, unire i filetti di sgombro e condire con olio.



Preparazione senza il Bimby®

Staccare le cimette più verdi dal broccolo e cuocerle in acqua salata, scolarle e passarle velocemente in acqua fredda con ghiaccio per mantenere il colore brillante.
Cuocere i filetti di sgombro possibilmente a vapore, dopo averli conditi con sale, pepe, la scorza di limone e un po' del suo succo.
Nel frattempo in una casseruola, fare imbiondire nell’olio lo scalogno tritato, aggiungere le parti dure del broccolo a pezzettini, insaporire, salare, unire un bicchiere di brodo e portare a cottura.
Aggiungere le cimette dei broccoli, mettere il tutto in un frullatore o usare il mixer, unendo altro brodo se occorre per ottenere una crema della consistenza desiderata.
Versare la crema nel piatto, unire i filetti di sgombro e condire con olio.

domenica 11 ottobre 2020

Ravioli classici di ricotta e spinaci

 Adoro i ravioli perché oltre a piacermi molto, mi ricordano i pranzi della domenica in famiglia, quando la pasta fatta in casa non mancava mai, si metteva la tovaglia di Fiandra e il servito "buono".

E se non si faceva la pasta all'uovo, si facevano gli gnocchi di patate o la pasta al forno (lasagne) e sempre a seguire un secondo piatto, in genere un arrosto e poi un dolcino ci stava sempre bene.

Perché domenica è sempre domenica e potevamo anche mangiare qualcosa in più perché gli altri giorni i piatti erano più semplici.

Ora che mangiamo di tutto di più ogni giorno, a pranzo non riesco a mangiare oltre ad un bel piatto di pasta e i ravioli sono il piatto unico per eccellenza. 

La mia mamma li faceva sempre e solo ripieni di ricotta e spinaci, rigorosamente conditi con ragù di carne che per me sono e resteranno per sempre i classici. 

Fare ravioli lo trovo divertente e rilassante, oltre a variare il ripieno si può cambiare anche forma: da quella precisa degli stampini, che preferisco, a quelli formati a mano quadrati o tondi o pizzicottati.

In varie occasioni li ho fatti comunque anche in altro modo.

Al termine della ricetta, ho elencato una serie di ripieni alternativi, alcuni dei quali sono già presenti nel mio blog.



Ingredienti (per 8 persone)

Per la pasta 

4 uova 
400 gr di farina di tipo 0 più quanto basta per tirare la sfoglia
1 cucchiaio di olio
sale

Per il ripieno

300 gr di ricotta ben scolata dal siero
180 gr di spinaci lessati e asciugati in padella antiaderente
1 uovo 
50 gr di parmigiano 
sale, pepe, noce moscata, spezie per la lavorazione del maiale

Preparazione con il Bimby®

Per la pasta

Mettere tutti gli ingredienti nel boccale pulito, 2 min./vel.spiga, avvolgere con un foglio di pellicola e far riposare almeno mezz'ora.

Per il ripieno

Tritare il parmigiano nel boccale 10 sec./vel.10, aggiungere gli spinaci freddi, 6 sec./vel.6 poi ricotta, uovo, sale, pepe, noce moscata e spezie 10 sec./vel.4.
Mettere l'impasto in una sac à poche.

Per completare la preparazione

Tirare la sfoglia molto sottile e non molto asciutta, poche strisce per volta e riempirle velocemente prima che secchi.
Infarinare bene il piano di lavoro (adatta la semola di grano duro)  perché se il ripieno è molto umido (es. ricotta) tende a bagnare la pasta e quindi ad attaccarsi.
Se usate lo stampino apposito, infarinarlo bene.
Appoggiarvi sopra una sfoglia di pasta e riempire le cavità con poco impasto.



Ricoprire con altra sfoglia, infarinare e schiacciare bene prima con le mani, poi con l'apposito mattarellino.


Rigirare con mossa decisa e tagliare con la rotella dentata.


Separarli e girarli se non si cuociono subito. 
I miei stampini sono per 24 piccoli ravioli che sono una dose minima per una persona in un pasto molto abbondante, 2 stampini (48 ravioli) sono per un piatto unico.
Se li faccio una discreta quantità, li metto in una teglia di alluminio usa e getta, separando i vari strati con carta forno spolverata di semola.


E' bene fare confezioni per il numero di persone che ci serve, perché al momento dell'uso, non vanno fatti scongelare, ma messi direttamente in acqua bollente.
Cuocerli un piatto alla volta e dato che è pasta fresca, quando l'acqua riprende il bollore, scolarli con una schiumarola e metterli in un cola pasta. 
Condirli con un buon ragù di carne o semplicemente con burro e salvia.
Se avanza un po' di pasta all'uovo, è possibile utilizzarla per fare tagliatelle o taglierini.

Preparazione senza il Bimby®

Per la pasta

Impastare tutti gli ingredienti lavorando bene la massa, avvolgere con un foglio di pellicola e far riposare almeno mezz'ora.

Per il ripieno

Tritare finemente gli spinaci, aggiungere tutti gli altri ingredienti e amalgamare bene.
Mettere l'impasto in una sac à poche.

Per completare la preparazione

Tirare la sfoglia molto sottile e non molto asciutta, poche strisce per volta e riempirle velocemente prima che secchi.
Infarinare bene il piano di lavoro, ( adatta la semola di grano duro )  perché se il ripieno è molto umido ( es. ricotta ) tende a bagnare la pasta e quindi ad attaccarsi.
Se usate lo stampino apposito, infarinarlo bene.
Appoggiarvi sopra una sfoglia di pasta e riempire le cavità con poco impasto.
Ricoprire con altra sfoglia, infarinare e schiacciare bene prima con le mani, poi con l'apposito mattarellino.
Rigirare con mossa decisa e tagliare con la rotella dentata.
Separarli e girarli se non si cuociono subito. 
I miei stampini sono per 24 piccoli ravioli che sono una dose minima per una persona in un pasto molto abbondante, 2 stampini (48 ravioli) sono per un piatto unico.
Se li faccio una discreta quantità, li metto in una teglia di alluminio usa e getta, separando i vari strati con carta forno spolverata di semola.
E' bene fare confezioni per il numero di persone che ci serve, perché al momento dell'uso, non vanno fatti scongelare, ma messi direttamente in acqua bollente.
Cuocerli un piatto alla volta e dato che è pasta fresca, quando l'acqua riprende il bollore, scolarli con una schiumarola e metterli in un cola pasta. 
Condirli con un buon ragù di carne o semplicemente con burro e salvia.
Se avanza un po' di pasta all'uovo, è possibile utilizzarla per fare tagliatelle o taglierini.

RIPIENI ALTERNATIVI

Ingredienti 

Alle patate
500 gr patate - 150 gr ricotta - 25 gr burro - 1 uovo - parmigiano - pecorino - sale - pepe - noce moscata.

Alla ricotta
250 gr ricotta - 100 gr parmigiano - 1 uovo - pecorino - sale - pepe - noce moscata.

Allo stracchino
300 gr stracchino - 1 uovo - 100 gr parmigiano - sale - pepe - noce moscata.

Altri formaggi adatti: taleggio - gorgonzola - pecorino molto fresco... 

Al cotechino per capodanno

Al pesce

Ai funghi

Per altri ripieni, basta un po' di spionaggio industriale...
Si possono prendere molte idee facendo dosi in base ai gusti e con ingredienti sicuramente certi e possibilmente genuini.
Per il condimento: dal semplice burro e salvia, olio e parmigiano, ragù di carne, di pesce, di verdure....

lunedì 5 ottobre 2020

Crêpes ai funghi porcini

 Autunno, tempo di funghi e se non ci sono freschi si possono sempre utilizzare quelli congelati in qualunque stagione.

La pasta per lasagne può essere lunga da preparare e non sempre quelle pronte sono a portata di mano.

Le crêpes fanno al caso nostro. 

Su cookidoo c'è giusto una ricetta per 2 persone.



Ingredienti (per 2 persone)


Per le crêpes


25 gr di burro

300 gr di latte

125 gr di farina 

2 uova

1 pizzico di sale


Per il ripieno


300 gr di funghi porcini spezzettati

1 spicchio di aglio

20 gr di olio

sale, pepe, prezzemolo tritato

100 gr di lerdammer o altro formaggio a piacere


Per la besciamella


200 gr di latte intero

10 gr di burro 

10 gr di farina

20 gr di parmigiano

1 pizzico di sale

1 pizzico di pepe 

1 pizzico di noce moscata 



Preparazione con il Bimby®


Per le crêpes


Seguire il procedimento scritto su cookidoo o utilizzare il metodo classico.


Per il ripieno


Nel boccale mettere l'aglio 3 sec./vel.5 e raccogliere sul fondo, unire l'olio 2 min./120°C/vel.1.

Unire i funghi porcini, 10 min./100°C/antiorario/vel. soft. 

Trasferire in un recipiente, condire con sale, pepe.


Per la besciamella


Nel boccale mettere il parmigiano 10 sec./vel.10 e togliere.

Nel boccale mettere tutti gli ingredienti 7 min./90°C/vel. 4, unire il parmigiano macinato 10 sec./vel.4.


Per finire la preparazione


Distribuire i funghi sulle crêpes, aggiungere il formaggio tagliato a cubetti e avvolgerle a cannellone.




Appoggiarle su una pirofila imburrata e ricoprirle con la besciamella.

Cuocere in forno a 180° per 30 minuti fino a quando si è formata una crosticina sulla superficie.


Preparazione senza il Bimby®


Per le crêpes


In una scodella sbattere le uova con una frusta, aggiungere farina, latte, sale e burro fuso, amalgamando bene per evitare grumi.

Far riposare il composto per mezz'ora, poi cuocerle in un padellino una alla volta.


Per il ripieno


Far scaldare nell'olio l'aglio tritato, unire i funghi porcini e portare a cottura a fuoco forte.

Condire con sale e pepe.


Per la besciamella


Prepararla con il metodo classico e a fine cottura, aggiungere il parmigiano grattato e mescolare bene.


Per finire la preparazione


Distribuire i funghi sulle crêpes, aggiungere il formaggio tagliato a cubetti e avvolgerle a cannellone.

Appoggiarle su una pirofila imburrata e ricoprirle con la besciamella.

Cuocere in forno a 180° per 30 minuti fino a quando si è formata una crosticina sulla superficie.

martedì 29 settembre 2020

Ciambella nera al caffè e frutta secca

 Per la colazione di questa settimana ho preparato una torta senza burro, ricca di ingredienti preziosi per un ottimo inizio di giornata.



Ingredienti


200 g di farina di tipo 0

3 uova medie

200 g di zucchero di canna

125 g di yogurt naturale bianco intero (1 vasetto)

80 g di olio di arachidi

50 gr di cacao amaro

20 gr di caffè solubile

1 bustina di lievito per torte

1 pizzico di sale

vaniglia (6 gr di zucchero vanigliato fatto in casa)

60 gr di granella di frutta secca mista (pinoli, mandorle, nocciole, noci)


Preparazione con il Bimby® 


Imburrare e infarinare uno stampo a ciambella di diametro 22 cm, ho usato quello antiaderente a marchio Bimby®.

Mettere nel boccale zucchero, vaniglia e caffè 10 sec./vel.10.

Aggiungere farina, uova, yogurt, cacao sale e olio 1 min./vel.5, poi il lievito 10 sec./vel.5.

Versare l'impasto nella teglia e ricoprire la superficie con la frutta secca tritata.

Cuocere in forno a 160° per 45 - 50 min.

Fare la prova stecchino.


Preparazione senza il Bimby®


Imburrare e infarinare uno stampo a ciambella di diametro 22 cm.

In una scodella montare le uova con lo zucchero e la vaniglia, poi aggiungere yogurt in cui è stata fatta sciogliere la polvere di caffè, olio, farina, cacao, lievito, sale e frullare fino ad amalgamare bene il tutto. 

Versare l'impasto nella teglia e ricoprire la superficie con la frutta secca tritata.

Cuocere in forno a 160° per 45 - 50 min.

Fare la prova stecchino.