mercoledì 4 aprile 2018

Spaghetti con tonno fresco e verdurine


Questo piatto dal sapore delicato, abbina il pesce cotto con il crudo che naturalmente deve essere abbattuto in precedenza per motivi igienici.
La pasta, cotta in gran parte in padella, rilascia una parte di amido che fornisce una buona cremosità.


Ingredienti (per 2 persone)


160 gr di spaghetti alla chitarra
150 gr di tonno fresco abbattuto
1 carota
1 gambo di sedano
2 grossi scalogni (oppure mezza cipolla)
Olio, sale, pepe
Erba cipollina e timo per decorare.

Preparazione

Tagliare le verdure a dadini piccoli e metterle con l’olio, in una padella saltapasta antiaderente.
Farle cuocere a fiamma moderata e nello stesso momento, mettere la pasta in acqua bollente salata.
Dopo 10’ di cottura delle verdure e della pasta, scolarla senza gettare l’acqua e metterla nella padella. Proseguire come un risotto, allungando via via l’acqua di cottura e aggiungendo del sale se occorre.
Nel frattempo tagliare anche il tonno a cubetti e metterne un po’ più della metà (o tutto se non piace crudo) nella pasta già cotta e a fuoco spento.
Il forte calore sprigionato dalla padella e dalla pasta, mescolando accuratamente, conferirà al tonno, il giusto punto di cottura.
Impiattare e decorare con erba cipollina tritata, pepe macinato al momento e il tonno crudo rimasto.





venerdì 23 marzo 2018

Pasta con pescatrice e pomodori secchi


Come molti primi piatti a base di pesce, anche questo è veloce da preparare è sufficiente il tempo di cottura della pasta.


Ingredienti (per 2 persone)


160 gr di pasta
200 gr di coda di rospo (detta anche rana pescatrice)
4 pomodori secchi
1 scalogno
Olio, sale, basilico, erba cipollina, pistacchi.

Preparazione

Mettere i pomodori secchi a bagno in acqua tiepida e far scaldare l’acqua per la pasta.

Nel frattempo tagliare lo scalogno e farlo appassire in una larga padella con poco olio, aggiungere la pescatrice tagliata a piccoli dadi e insaporire a fuoco forte, salare e pepare.

Scolare la pasta e metterla nella padella, aggiungere i pomodori e il basilico tagliati a filetti.
Far saltare velocemente e decorare con erba cipollina e pistacchi tritati.

venerdì 16 marzo 2018

Gamberoni con hummus di barbabietola


Questa preparazione si adatta bene per essere servita nei bicchierini in un buffet come finger food.
Io ho usato le coppette, perché i miei gamberoni erano molto più grandi dei bicchierini e la presentazione sarebbe stata sproporzionata.
L’hummus (ricetta trovata sul sito cookidoo) si può gustare anche da solo, accompagnato a semplici crostini di focaccia o biscotti salati o grissini o anche con bocconcini di altro pesce (tentacoli di polpo, seppioline ecc).




Ingredienti ( per 6 persone )

6 gamberoni (o altro pesce a disposizione)
250 gr di barbabietole cotte
30 gr di olio
20 gr di succo di limone
1 cucchiaio raso di tahin
½ spicchio di aglio
Prezzemolo, rosmarino, sale, pepe, cognac, sfoglia salata.



Preparazione

Nel boccale tritare il prezzemolo, le foglioline del rosmarino e l’aglio 3”/vel.8 raccogliere sul fondo e ripetere.
Unire la barbabietola a pezzi 5”/vel.7, raccogliere sul fondo e aggiungere tahin, limone, olio, sale 20”/vel.4.

Cuocere i gamberoni puliti facendoli saltare velocemente in padella antiaderente con poco olio, sale e pepe e una spruzzata di cognac, oppure per una versione più leggera, cuocerli a vapore.

Sistemare l’hummus nei contenitori scelti, appoggiarvi sopra il gamberone e accompagnare con una sfogliatina salata.


lunedì 5 marzo 2018

Brioche vegana


Ogni tanto capita di fare il pieno di alimenti ricchi di colesterolo e aver voglia di mangiare ugualmente cose gradevoli e sfiziose.

Oppure ci sono persone che per i più svariati motivi, non consumano cibi di origine animale, queste brioche fanno proprio al caso loro.



Ingredienti  (per 16 brioche, tot. 952 gr)

250 gr di farina di tipo 1
250 gr di farina manitoba                                                              
  10 gr di lecitina di soia                                                                
230 gr di acqua                                                                             
  85 gr di olio                                                                              
   7 gr di sale                                                                             
100 gr di zucchero                                                                    
  20 gr di lievito di birra                                                           
vaniglia o scorza di agrumi

Per una versione più ricca e ancora vegana
150 gr di gocce di cioccolata tenute in congelatore fino al momento dell’inserimento nell’impasto.

Preparazione

Versione con il Bimby

Mettere nel boccale lecitina, zucchero, vaniglia, 10”/vel.10 e togliere.
Nel boccale mettere acqua e lievito, 1’/37°/vel.3.
Unire farina e zucchero messo da parte, 6’/spiga.
Durante la lavorazione aggiungere il sale e l’olio poco alla volta ed eventualmente le gocce di cioccolata.
Arrotondare e far riposare 20'.
Arrotondare di nuovo chiudendo l’impasto verso l’interno per rinforzarlo e far riposare altri 20’.
Sopra una spianatoia leggermente infarinata stendere l’impasto con un mattarello e formare un grande cerchio di diametro circa 45 cm. tagliarlo in 16 spicchi.


Ad ogni triangolo fare un piccolo taglio perpendicolare alla base, mettere eventualmente una farcitura, arrotolare e appoggiare i cornetti sulla teglia coperta con carta forno con la punta messa sotto affinché non si aprano in cottura.   



Spruzzare con acqua e mettere la teglia nel forno spento ma con la luce accesa per far raddoppiare il volume, circa 1 ora e mezzo.
Prima di infornare, spruzzare di nuovo con acqua e spolverare con zucchero di canna semolato.


Cuocere nel forno statico, seconda guida dal basso, 180° per 25 – 30’ e far raffreddare sopra una griglia.



Si conservano nel congelatore chiusi in un sacchetto per farli scongelare velocemente a microonde e averli tiepidi la mattina a colazione.

Per fare una preparazione ancora più veloce, dopo il secondo riposo, dividere il panetto senza schiacciarlo, in 16 o più piccoli panini e arrotondarli bene, proseguire poi come sopra.

Versione senza il Bimby

Polverizzare in un mixer lecitina, zucchero e vaniglia.
In una scodella o in una impastatrice sciogliere il lievito nell’acqua.
Unire farina e zucchero e impastare.
Durante la lavorazione aggiungere il sale e l’olio poco alla volta ed eventualmente le gocce di cioccolata.
Arrotondare e far riposare 20'.
Arrotondare di nuovo chiudendo l’impasto verso l’interno per rinforzarlo e far riposare altri 20’.
Sopra una spianatoia leggermente infarinata stendere l’impasto con un mattarello e formare un grande cerchio di diametro circa 45 cm. tagliarlo in 16 spicchi.
Ad ogni triangolo fare un piccolo taglio perpendicolare alla base, mettere eventualmente una farcitura, arrotolare e appoggiare i cornetti sulla teglia coperta con carta forno con la punta messa sotto affinché non si aprano in cottura.  
Spruzzare con acqua e mettere la teglia nel forno spento ma con la luce accesa per far raddoppiare il volume, circa 1 ora e mezzo.
Prima di infornare, spruzzare di nuovo con acqua e spolverare con zucchero di canna semolato.
Cuocere nel forno statico, seconda guida dal basso, 180° per 25 – 30’ e far raffreddare sopra una griglia.
Si conservano nel congelatore chiusi in un sacchetto per farli scongelare velocemente a microonde e averli tiepidi la mattina a colazione.

Per fare una preparazione ancora più veloce, dopo il secondo riposo, dividere il panetto senza schiacciarlo, in 16 o più piccoli panini e arrotondarli bene, proseguire poi come sopra.

giovedì 1 marzo 2018

Filetti di sgombro su crema di finocchi


Ecco un piatto dal sapore delicato ed estremamente dietetico, ricco di omega 3 e molto economico, cosa volete di più???




Ingredienti (per 4 persone)

800 gr di filetti di sgombro
8 – 12 – 16 gamberetti
400 gr di finocchi
200 gr di patate
500 gr di brodo vegetale
1 scalogno
2 limoni biologici
Sale, pepe, olio, peperoncino, curcuma

Preparazione

Versione Bimby

Appoggiare ogni filetto di sgombro su un foglio di carta forno, condire con sale, pepe, scorza grattata di limone, qualche goccia del suo succo e chiudere bene il cartoccio. Posizionare nel recipiente del Varoma.

Introdurre lo scalogno nel boccale e tritare 3”/vel. 5.
Distribuire sul fondo con la spatola.
Unire l'olio e insaporire 3’/120°/vel. 1.
Unire finocchi e patate a pezzi, il peperoncino e tritare 3”/vel. 5
Distribuire sul fondo con la spatola.
Insaporire 3’/120°/vel. 1.
Unire il brodo, posizionare il Varoma e cuocere 15’/Varoma/vel. 1.

Nel frattempo pulire i gamberetti lasciando testa e coda, appoggiarli su carta forno, condirli con sale, pepe e metterli sul vassoio del Varoma.
Cuocere altri 5’/Varoma/vel.1
Togliere il Varoma e aggiungere la curcuma, aggiustare di sale e frullare 40”/vel. da 5 a 10 aumentando lentamente la velocità.
Versare la crema nel piatto, unire il pesce, condire con olio e filetti di scorza di limone.

Versione senza Bimby

Tritare lo scalogno e farlo imbiondire leggermente nell'olio.
Aggiungere i finocchi e le patate tagliati a piccoli pezzi e farli insaporire bene.
Unire il brodo e far cuocere 5' nella pentola a pressione o 20' senza.
Aggiungere la curcuma, aggiustare di sale e frullare bene con il minipimer, deve risultare una crema, se fosse troppo densa aggiungere del brodo, altrimenti far ritirare sul fuoco.
Cuocere il pesce a vapore con scorza grattugiata di limone o in padella con poco olio.
Versare la crema nel piatto, unire il pesce, condire con olio e pepe macinato al momento.

mercoledì 21 febbraio 2018

Fregola sarda con gamberetti e bottarga

La fregola è una pasta di grano duro simile al cuscus ma più consistente alla masticazione.
Dopo aver fatto la versione con le vongole, questa  volta ho condito con i gamberetti rosa dell’arcipelago e molte fettine di bottarga di cefalo.

Naturalmente questo condimento può essere utilizzato con qualunque tipo di pasta.


Ingredienti (per 2 persone)

160 gr di fregola
500 gr di brodo delle teste dei gamberetti filtrato
300 gr di gamberetti rosa dell’arcipelago
sale, scalogno, erba cipollina, bottarga di cefalo, cognac, sedano, carota, cipolla

Preparazione

Pulire i gamberetti e mettere teste e carapaci lavati, in un pentolino con 600 gr di acqua, sale, sedano, carota e cipolla, per fare il brodo.
Filtrare il liquido ottenuto in una casseruola e unire la fregola facendo cuocere per 10'.

Nel frattempo in una larga padella contenente olio, far insaporire a fuoco forte i gamberetti spezzettati e interi, salare e spruzzare con cognac, evaporare e togliere.
Nel sughetto formato far appassire leggermente lo scalogno tritato, unire la fregola scolata, insaporire e portare a cottura come un risotto unendo il brodo rimasto, aggiustare di sale.
In ultimo unire i gamberetti e insaporire.
Decorare con erba cipollina tritata, un filo di olio crudo e fettine di bottarga.

martedì 13 febbraio 2018

Zuppa di cereali invernale

Una calda zuppa, per scaldare corpo e spirito nelle fredde giornate invernali.


Ingredienti (per 3 – 4 persone)

1000 gr di acqua
150 gr di zucca gialla
100 gr di zucchine
100 gr di cavolfiore
100 gr di broccoli
50 gr di riso
50 gr di orzo perlato
50 gr di farro perlato
50 gr di cipolla
30 gr di carota
30 gr di sedano
20 gr di olio
Sale, dado vegetale


Preparazione con il Bimby

Mettere nel boccale le parti dure del cavolfiore e dei broccoli (non si butta via niente…) la zucca gialla, le zucchine, 2”/vel. 5.
Trasferire nel recipiente del varoma e se ci sono rimasti alcuni pezzi troppo grossi, metterli (solo quelli) di nuovo nel boccale e ancora 2”/vel. 5.
Nel vassoio del varoma disporre le cimette rimaste del cavolfiore e dei broccoli tagliate a metà se sono troppo grosse.
Mettere nel boccale cipolla, sedano, carota, 5”/vel. 5, unire l’olio, 3’/120°/vel.1.
Unire acqua e sale, posizionare il cestello e mettere i cereali al suo interno, poi chiudere con il coperchio, posizionare il varoma contenente le verdure, il suo vassoio ed il coperchio, 20’/varoma/vel.2.
Togliere il varoma, il cestello e trasferire il tutto nel boccale lasciando fuori qualche cimetta di broccolo e cavolo per la decorazione dei piatti, aggiustare di sale, controllare la cottura dei cereali (per me era giusta) e mescolare 5’/100°/antiorario/vel. soft.
Servire con parmigiano, una macinata di pepe ed un filo di olio.

Preparazione senza il Bimby

Naturalmente senza il Bimby il lavoro è certosino…
Tagliare in piccoli pezzi le parti dure del cavolfiore e dei broccoli (non si butta via niente…) la zucca gialla, le zucchine.
Per avere un po’ di cimette del cavolfiore e dei broccoli tagliate a metà per la decorazione dei piatti, sarebbe opportuno cuocerle a vapore.
In una pentola far soffriggere nell’olio un trito di cipolla, sedano e carota.
Unire le verdure tritate e insaporire per qualche minuto, aggiungere acqua e sale, poi i cereali e cuocere per 20’, aggiustare di sale e controllare la cottura fino al punto desiderato.
Servire con parmigiano, una macinata di pepe ed un filo di olio.