domenica 26 febbraio 2012

Biscotti cappuccino

L'aspetto di questi biscotti è simile ad un noto prodotto industriale, però qui la parte nera è al caffè, ripresa dai miei biscotti al caffè.


Ingredienti (per 90 biscotti)

Impasto chiaro

100 ml di panna fresca
5 gr di bicarbonato di ammonio
2 gr di bicarbonato di sodio
2 gr di sale
mezzo uovo
110 gr di zucchero 
30 gr di fecola
220 gr di farina 00

Impasto scuro

100 ml di panna
25 gr di caffè solubile
5 gr di bicarbonato di ammonio
2 gr di bicarbonato di sodio
2 gr di sale
mezzo uovo
120 gr di zucchero
25 gr di cacao amaro
25 gr di fecola di patate
180 gr di farina

In mancanza dei bicarbonati usare lo stesso quantitativo di lievito chimico per dolci

Preparazione

Precisiamo che per "mezzo uovo" intendo di sbattere con una forchetta un uovo in una terrina e utilizzarne metà per ogni impasto.

Iniziare con l'impasto chiaro.

In una ciotola mettere gli ingredienti nell’ordine indicato e mescolare bene, fino ad ottenere un impasto omogeneo, avvolgere in una pellicola e tenere in frigo per almeno mezz’ora.

Fare la stessa cosa per l'impasto scuro.

Staccare un pezzo dall'impasto chiaro e dargli la forma di un grosso e lungo grissino di circa 1 cm di diametro, tagliarlo in pezzetti lunghi 5 cm, fare la stessa cosa con l'impasto scuro, ma in una zona diversa del piano di lavoro per non mescolare i colori.
Unire ogni coppia di colore diverso formando gli anelli e lavandosi spesso le mani per non macchiare l'impasto chiaro.
Ho impiegato circa un'ora tra formarli e cuocerli, più il tempo per gli impasti e il riposo in frigo.

Disporre i biscotti nelle teglie foderate con carta da forno, ne ho riempite 4, perché è bene metterli piuttosto distanti tra loro.


Far cuocere in forno a 180° per 10’ e lasciar raffreddare sopra ad una griglia.

Conservare in scatole di latta.

Bianco e nero Yin e Yang, ho provato anche questa forma particolare con un tocco di cioccolata.

2 commenti:

raffy ha detto...

li adoro...sono bellissimi i tuoi!

bruchina ha detto...

Grazie!!! i primi non erano eccezionali, poi ho preso la mano... ;-)