giovedì 4 settembre 2008

Variazioni di tonno crudo

Oggi in pescheria ho trovato un bellissimo tonno fresco del mediterraneo ed ho pensato di presentarlo crudo, in abbinamento a tutto quello che di buono e fresco offre la natura nel campo vegetale.Naturalmente al posto del tonno è possibile usare altro pesce freschissimo reperibile sul mercato, tipo cernia, ricciola o branzino.



Ingredienti

Filetto di tonno molto fresco
Carota
Cipollotto
Sedano bianco
Prezzemolo
Peperone giallo
Frutta dalla polpa molto consistente (pesca nettarina, kiwi, anguria, fragole, uva, ribes, mela verde)
Olio, sale, pepe, limone
Uova di salmone per decorare

Preparazione

Pulire carota, cipollotto, sedano e prezzemolo, in quantità variabili secondo i gusti e tritarli finemente.

Tritare il tonno finemente con un coltello e dividerlo in tre parti.

Ad una parte unire il trito di verdure e condire con limone, sale, pepe e poco olio.

Dopo un riposo di almeno 10' formare palline o quenelle usando due cucchiai.

Preparare una piccola dadolata di peperone giallo, disporre nel piatto ed appoggiarvi sopra l’impasto di tonno.

Condire le parti rimanenti con olio sale pepe e lasciarle riposare.

Una parte unirla ad un trito di pesca e mela e appoggiarla ad un frullato di kiwi.

L’ultima parte unirla ad un trito di fragole e appoggiarla su fettine di fragola, spolverare con prezzemolo tritato.

Decorare il piatto con la restante frutta e con le uova di salmone.

6 commenti:

Marcello Valentino ha detto...

Sei una persona di ottimo gusto...

bruchina ha detto...

Grazie!!!
Detto da te il piacere è doppio!!!
ciao

ivana ha detto...

Cara Roberta,

ma che delizia!!! Dici che mi abituerei anch'io? E' davvero un'ottima idea questa commistione fresca di verdura e frutta al pesce fresco!
Ciao!!!

bruchina ha detto...

A me piace molto, per me è importante che la frutta non sia troppo dolce ma leggermente asprina e se proprio non ti va il pesce crudo, puoi sempre passarlo leggermente al vapore, ma non bollito perché perderebbe molto sapore.
Ciao

candy ha detto...

WOW Roberta che splendida tavolozza di colori, sei veramente un'artista. E' un piacere per gli occhi e immagino anche per il palato.
Complimenti anche per la panzanella di mare, l'ho mangiata in un ristorante e adesso devo provare a rifarla, approfitterò della tua ricetta.
grazie per queste idee
CIAO

bruchina ha detto...

Grazie Marta!!!
per me è un piacere rileggerti qua, anche se a leggere dalle tue parti quando ho tempo ci capito volentieri.
Anche io ho mangiato la panzanella di mare in un ristorante e dato che non mi è sembrata difficile, l'ho rifatta volentieri.
Ciao