sabato 12 aprile 2008

Spiedino di mazzancolle e capesante

Secondo piatto velocissimo da preparare, perché questo pesce necessita di una cottura breve.
Io l’ho accompagnato con carciofi crudi e cotti, ma si abbina benissimo anche ad una semplice insalata mista.

Ingredienti (per una persona)

Due capesante
Due mazzancolle (o gamberoni)
Una fetta di pancetta (o lardo)
Cognac
Un carciofo
Sale, pepe, olio, limone.

Preparazione

Pulire il carciofo, farlo a spicchi e metterlo a bagno in acqua e limone.
Affettare sottilmente una metà e friggerlo in olio caldo, mentre l’altra metà, tagliarla finemente e condirla con olio sale e pepe.

Togliere testa e carapace dalle mazzancolle e sfilare il filamento scuro.
Tagliare in due strisce la fetta di pancetta e avvolgerle alle mazzancolle.

Aprire le capesante e pulirle dalle parti scure e da eventuali filamenti.

In una padella far scaldare bene l’olio, aggiungere il pesce (prima le capesante e dopo alcuni minuti le mazzancolle) farlo arrostire velocemente da entrambe le parti, salare e pepare.
Spruzzare con del cognac, far evaporare a fuoco forte, togliere dalla padella e far addensare il sughetto.

Infilzare il pesce in un lungo spiedo, appoggiarlo sul piatto e irrorarlo con il sugo di cottura.

Decorare con la verdura.

6 commenti:

ivana ha detto...

Ciao Roberta,
qui metto il commento che è riferito all'altro piatto di crudo!
Ho avuto problemi nell'inserire i commenti, quindi c'è stato un disguido!
Un piatto delizioso, anche esteticamente perfetto...ammiro davvero il tuo buon gusto!!!!

Ciao

bruchina ha detto...

Grazie Ivana
ho preparato questi ultimi due piatti ieri sera, senza nessuno che reclamasse per la fame, quindi mi ci sono potuta dedicare con calma...

ivana ha detto...

Ecco...la calma!!!!!
Io manco so dove abita, la calma, almeno quando devo preparare un pranzo...per una tribù che va dai 20 mesi ai 70 anni e oltre, più cagnetti fra le gambe!!!
Potrei fare per noi due, mio marito e me, ma proibito entrare in cucina nella settimana...i pasti sono prerogativa di un marito "depresso" che si industria in cucina per svagarsi!!!
E la voglia mi è passata!!!
Scusa lo sfogo!!!

bruchina ha detto...

Figurati !!!!
i mariti in cucina sono un disastro... almeno il mio, quando passa è come Attila!!!
Però non è vero che la voglia ti è passata... lavori tantissimo e fai piatti veramente buoni!!!
Normalmente la gente guarda più la sostanza che l'aspetto...

Anonimo ha detto...

Questo è proprio il piatto che mi piacerebbe trovare sulla tavola oggi ... mi ha messo un languorino!
ciao
Patry

bruchina ha detto...

chiedi a mamma... legge anche lei il mio blog...
ciao