lunedì 15 settembre 2008

Germogli di soia verde

Sulla soia si è dibattuto e ancora molto si discuterà.
Ogm o no mah!!!
Non è un alimento che abitualmente si trova nelle nostre case, anche se i suoi derivati stanno entrando prepotentemente, contrabbandati come elisir di lunga vita.
Crederci o non crederci, ogni tanto mi piace farla germogliare per mangiarla come contorno.

Ingredienti

soia verde
un germogliatore o un barattolo di vetro

Preparazione

Introdurre un cucchiaio di semi di soia in un germogliatore ( prima di averlo, ho usato un barattolo di nutella vuoto... con il tappo di plastica forato da un ferro da calza, oppure coprire il barattolo con una garza in modo che non manchi l'aria ) coprirli di acqua a temperatura ambiente e lasciar riposare circa 12 ore.

Scolare l'acqua, lasciandone qualche goccia sul fondo senza ricoprire i semi e riporre in luogo buio. Sciacquare ogni giorno i semi ( con il tappo forato non c'è bisogno di toglierli dal barattolo ) e fare attenzione che non asciughino troppo. La velocità di germinazione, dipende dalla temperatura dell'ambiente.
Il quarto giorno erano così:

Il settimo giorno erano così:

Quando i germogli hanno raggiunto la lunghezza di 3 - 4 cm esporli alla luce ( non al sole perché seccherebbero ) per 8 - 10 ore affinché le foglioline si tingano di verde grazie alla clorofilla.

A questo punto sono pronti, si possono anche conservare in frigo qualche giorno in un contenitore.

Metterli a bagno in abbondante acqua muovendoli delicatamente affinché tutte le bucce salgano a galla, per essere tolte facilmente.

Si possono mangiare da soli conditi come una insalata, insieme ad altre verdure crude o mescolati a maionese o altre salse, formaggi diversi ecc......

Per un contorno fresco e appetitoso abbinato a del semplice pesce al vapore, li ho uniti a pomodorini, carote tagliate a julienne, insalatina mista, olive nere, feta tagliata a dadini, olio, sale, aceto balsamico.



6 commenti:

ivana ha detto...

Cara Roberta,
mi incuriosisce proprio questo argomento...ma allora non posso usare quella dei miei nipoti? Non è verde, è già trebbiata, erano 13 ettari, quindi qualche rimanenza ci sarebbe!!!!!
Grazie per le interessanti cose che tratti...complimenti!
A presto!!!!

bruchina ha detto...

Ho visto il tuo articolo sul raccolto della soia, io uso sempre quella ma non so dirti perché...
Puoi sempre provare, in una settimana sono pronti, dato che non li devi comprare se non ti piacciono li butti senza problemi, la soia è un buon alimento anche se lontano dalle nostre abitudini.
ciao

Anonimo ha detto...

ciao di solito odio lasciare messaggi ma sono molto colpita dalla chiarezza della tua dimostrazione, stavo cercando online indicazioni per far i germogli in casa e dopo aver visitato anche pagine in inglese il tuo blog mi è sembrato il migliore.sono in maternità e provo a fare esperimenti culinari!!!ciao speriamo bene..

bruchina ha detto...

Che bello!!!
Goditi il periodo più bello per una donna!!!
I germogli sono sicuramente un piatto leggero adatto al tuo stato, occhio agli esperimenti troppo ingrassanti però...
Ciao e grazie per il messaggio!!!

Anonimo ha detto...

Mi puoi fornire qualche indicazione su dove trovare il tipo di germogliatore che utilizzi tu e visulizzato nel blog ?
Grazie

Paolo

bruchina ha detto...

Sono passati molti anni e non ne sono sicura, mi pare in un negozio di prodotti naturali tipo "biovita" o "naturasi" qua ci sono solo questi due, però ne ho anche uno fatto da me che funziona benissimo, ho preso un barattolo della nutella che ha la stessa forma ed ho forato bene il suo coperchio di plastica con un ferro rovente.
E' decisamente molto più economico e ti permette di avere più germogliatori.
Ciao!!!