mercoledì 3 dicembre 2008

Pane di due colori

In un libro sul pane ho visto la foto che mi ha incuriosito, però la ricetta non c'era.
Dopo alcuni tentativi poco soddisfacenti, sono riuscita comunque a realizzarlo, prima però ho fatto un pancarré e le fette biscottate.

Poolish

120 gr acqua
120 gr farina manitoba
1 gr lievito di birra

Impasto chiaro

180 gr farina bianca per pane
80 gr acqua
2 gr lievito
2 gr sale

Impasto scuro
220 gr farina di frumento integrale
100 gr farina di farro integrale
100 gr farina di segale integrale
250 gr acqua
10 gr lievito
4 gr sale
6 gr miele
3 gr malto

Preparazione


Preparare il poolish e farlo raddoppiare per 6 ore a 20°.

Dividere il poolish in due parti uguali e ad ognuna unire gli ingredienti dell’ impasto.


Far raddoppiare per circa un’ora a 28°-30°.



Spezzare gli impasti a metà, dare una forma sferica e far riposare per 15’.

Con il mattarello, stendere a rettangolo prima la pasta integrale, poi la bianca che va sovrapposta a quella scura per 3/4.
Le sfoglie devono avere uno spessore di circa mezzo centimetro.


Arrotolare i due impasti, formare due filoni e metterli sopra un panno infarinato e coperto di plastica, con la parte finale del rotolo sotto, affinché non si apra.
Quando si arrotola, stringere bene le due sfoglie.


Far lievitare a 28° per 30’, poi coprire di semi di sesamo e fare delle incisioni leggere.

Proseguire la lievitazione fino a quando si è triplicato di volume per circa altri 60’-70’.
15’ prima della cottura togliere il panno e la plastica, poi appoggiare delicatamente nella pala e infornare a 200° per 30’ poi a 180° per altri 30’.


Al momento di accendere il forno 30’ prima, mettere una tazza di acqua, da togliere 15’ prima della fine cottura.


14 commenti:

Laura ha detto...

Bellissimo il tuo pane! Complimenti

Laura ha detto...

Il tuo pane me ne ricordava un altro e sono andata a cercare.

Il pane tricolore delle sorelle Simili. Se ti interessa qui http://www.cucinaevini.it/ricetta.php?idr=1845 trovi la ricetta.

Ciao

bruchina ha detto...

Grazie!!!
Simpatico, non lo conoscevo, ma quello più che un pane mi sembra un pasto completo, con pomodoro, spinaci e strutto.
Il mio è "solo" pane e molto più leggero...
Ciao!!!

ivana ha detto...

Grazie Bruchina,
lo sai che anch'io amo il pane e proprio in questo modo, realizzandolo ispirate sì da uno stimolo anche minimo esterno, ma poi siamo noi a elaborare un procedimento secondo le nostre già inculcate conoscenze!
(Comprato un bel presepe in legno di ulivo, proveniente da Betlemme!!!!)
Un abbraccio e buona fine settimana!!!
ivana

bruchina ha detto...

Riprodurre al meglio cose delle quali non ho la ricetta, mi gratifica maggiormente.
Per il presepe, ne ho anche io in ulivo di Betlemme, ormai la collezione è vasta e quelli che sto guardando in giro, li ho tutti...
ciao!!!

conunpocodizucchero ha detto...

Ciao! Che bello questo pane!!! Mi mette una gola... quando ero piccola mio papà mi chiamava "mangia pane a tradimento!" credo che valga ancora oggi questo piccolo soprannome...potrei vivere di solo pane! Proverò presto a farlo se me lo permetti.
Un abbraccio
Elena

bruchina ha detto...

Ciao Elena!!!
Ma certo che puoi fare questo pane, ne sarò felicissima, mettiamo ricette proprio per il piacere di condividerle.
Ciao!!!

snupy71 ha detto...

Bellissimo! Anche io uso la farina ai sette cereali e come sottolinei tu ha veramente un profumo buonissimo.
Farò sicuramente il tuo pane! Sei proprio brava.
Roberta (snupy71)

bruchina ha detto...

Grazie Roberta!!!
E' proprio buono...
ciao!!!

maresa ha detto...

Roberta, sforni ricette a tutto spiano.
Bello questo pane, quando av rò finito i miei esperimenti in corso, lo farò sicuramente,ma verrà bene anche con il lievito madre?

bruchina ha detto...

Grazie Maresa!!!
Con il lievito madre si può fare tutto, però ci sarà da aggiustare molto i tempi delle lievitazioni dei due impasti, io è da un anno che provo questa ricetta e sono convinta che si può ancora migliorare, l'impasto bianco è lievitato più di quello scuro e se c'è troppa differenza il primo rischia di "strappare" il secondo.
Ciao!!!

Patrizia ha detto...

Faccio una capatina nel tuo blog e che vedo? Questo bellissimo pane. Mi sorge un dubbio, non è che passerò tutte le vacanze di Natale attaccata al forno? :D

Colgo l'occasione per fare tanti tanti auguri di Buone Feste a te e alla tua Famiglia.

Ciao
Patry

bruchina ha detto...

Pensa che per natale mi sono regalata il KM020, quanto impasterò??? mi sto divertendo come una matta...
Grazie per gli auguri che ricambio.
ciao!!!

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie