mercoledì 1 dicembre 2021

Lampuga con cavolfiore e crema di coste di cavolo

 Bando allo spreco!!! 

Questo è un motto molto importante in cucina.

Cerchiamo di buttare il meno possibile e utilizzare ogni parte di cibo commestibile.

In questo caso ho utilizzato le coste dure e il grosso gambo del cavolfiore per fare una gustosissima crema.

Il cavolfiore ha cotto nel cestello per fare da contorno alla lampuga che ha cotto a vapore nel vassoio del Varoma.

In un colpo solo e in circa 40' ho cotto primo, secondo e contorno in modo sano e leggero.



Ingredienti (per 2 persone)

400 gr di cimette di cavolfiore
1 Lampuga o altro pesce a disposizione anche a filetti
1 scalogno (25 gr)
25 gr di olio
120 gr di patate
380 gr di coste di cavolfiore comprese foglie e gambo
500 gr di brodo vegetale bollente
1 cucchiaino scarso di curcuma (facoltativo, l'ho messo per un tocco di colore)
sale, pepe 

Preparazione con il Bimby®

Pulire il cavolfiore, tagliarlo a cimette e metterlo nel cestello senza gettare le coste e le altre parti dure.
Pulire il pesce e appoggiarlo nel recipiente del Varoma coperto con carta forno, salare, pepare e cospargere con scorza di limone e un po' del suo succo.


Introdurre lo scalogno nel boccale, 3 sec./vel. 5. 
Distribuire sul fondo con la spatola.
Unire l'olio, 3 min./120°/vel. 1.
Unire le patate, le coste del cavolo a pezzi, 3 sec./vel. 5.
Raccogliere sul fondo con la spatola, 5 min./120°/vel. 1.
Unire il brodo, la curcuma, sale, pepe, posizionare il cestello con il cavolo, 10 min./Varoma/vel. 1.
Togliere il misurino e al suo posto mettere il recipiente del Varoma con il pesce, 15 min./Varoma/vel.1.
Togliere con attenzione il Varoma e il cestello, aggiustare di sale la crema e frullare 40 sec./vel. da 5 a 10 aumentando lentamente la velocità.
Aggiungere ancora brodo se occorre o far bollire ancora qualche minuto a Varoma senza misurino, se si desidera più densa.
Mangiare la crema con crostini di pane e un filo di olio crudo.
Sfilettare il pesce e servirlo con il cavolfiore per contorno.
Se le dosi devono essere più abbondanti, usare pesce a filetti da cuocere nel vassoio del Varoma e il cavolfiore metterlo nel recipiente del Varoma.

Preparazione senza Bimby®

Pulire il cavolfiore, tagliarlo a cimette senza gettare le coste e le altre parti dure.
Pulire il pesce, salare, pepare e cospargere con scorza di limone e un po' del suo succo.
Tritare lo scalogno e farlo imbiondire leggermente nell'olio.
Aggiungere le coste del cavolfiore e le patate tagliati a piccoli pezzi e farli insaporire bene. 
Unire il brodo, la curcuma, sale, pepe e far cuocere 5' nella pentola a pressione o 20' senza.
Aggiustare di sale e frullare bene con il minipimer, deve risultare una crema, se fosse troppo densa aggiungere del brodo, altrimenti far ritirare sul fuoco.
Nel frattempo cuocere il cavolfiore e il pesce nel modo preferito, possibilmente a vapore o bolliti.
La crema si può accompagnare con crostini di pane e un filo di olio crudo.
Sfilettare il pesce e servirlo con il cavolfiore per contorno.

martedì 30 novembre 2021

Chips di zucca gialla a microonde

 Ricetta facile facile per un piatto a cui è difficile resistere.



Ingredienti


zucca gialla

olio

sale


Preparazione


Lasciare la buccia alla zucca e tagliarla a fette sottili, metterle su un telo ad asciugare bene, più si asciugano in questa fase, meno tempo impiegano in cottura. 

Coprire il piatto del microonde con un disco di carta forno.

Disporre le fettine di zucca senza sovrapporle e spennellarle con pochissimo olio.



Avviare il microonde alla massima potenza, il mio va a 1000 W.

Il tempo di cottura dipende dallo spessore e dall'umidità contenuta.

Fare intervalli di 10' per controllarne la cottura e non farle bruciare, se necessario diminuire la potenza e toglierle quando sono croccanti.

Metterle in una scodella, salarle e mescolarle delicatamente per distribuire il sale.


lunedì 29 novembre 2021

Guancia di vitellone brasata al Barolo a cottura lenta

 Con il Bimby® TM6 ora è possibile cucinare in "modalità cottura lenta" fino a 8 ore, ogni tipo di pietanza.

Questo procedimento è particolarmente adatto a quei tipi di carne che hanno bisogno di diverse ore di cottura.

Con questa modalità, la carne non perde liquidi, il tessuto connettivo si scioglie e si ha una cottura omogenea in ogni sua parte.



Ingredienti  (per 4 persone)


2 pezzi di guancia di vitellone (1 kg) (In alternativa è possibile usare anche il cappello del prete o un altro taglio adatto al brasato)

1 bordolese di Barolo o altro vino rosso corposo

1 cipolla rossa (100 gr)

1 gambo di sedano (80 gr)

1 carota (50 gr)

1 spicchio di aglio

1 chiodo di garofano

1 cucchiaino di pepe in grani

20 gr di funghi porcini secchi 

30 gr di olio

2 cucchiaini di dado vegetale

sale

300 gr di acqua per i funghi


Al posto dei funghi secchi è possibile usare 200 gr di porcini freschi o congelati, in tal caso non serve l'ammollo e l'acqua per la cottura viene sostituita con brodo.



Preparazione con il Bimby®


Mettere la guancia in un recipiente profondo, aggiungere tutti gli aromi spezzettati, ricoprire di vino e far riposare per circa 12 ore in frigo.



Tenere a bagno in acqua tiepida i funghi per un’ora, conservare la loro acqua, spezzettarli e saltarli in una larga padella con poco olio, togliere.

Togliere la carne dalla marinata, scolare le verdure e metterle nel boccale con l'olio, 5 min./120°/antiorario/vel.1.

Unire 900 gr tra marinata e acqua dei funghi filtrata, il dado, 5 min./95°/antiorario/vel.1.

Nel frattempo, arrostire in ogni sua parte la carne nella padella dei funghi, unendo se necessario un po' di olio e salare.

Aggiungere la carne con i succhi di cottura nel boccale, cottura lenta/4 ore/95°, se fosse necessario, proseguire per altri 30'.

Togliere la carne, metterla in un recipiente capiente e coprirla con il brodo di cottura colato per mantenerla al caldo.

Nel boccale mettere di nuovo le verdure scolate e frullare 5 sec./vel.5.

Unire 300 gr di brodo di cottura e far ritirare 10 min./Varoma/vel.1 senza misurino, proseguire per altri 5 o 10' se si desidera più denso, aggiungere i funghi.

Tagliare la carne a fette, ricoprirla con la salsa e accompagnarla con polenta o purè di patate o verdure saltate in padella.

Se vi dovesse avanzare un po' di carne e della salsa, spezzettare la carne, unirla alla salsa e condire un bel piatto di pasta all'uovo o di pici.



Preparazione senza il Bimby®


Mettere la guancia in un recipiente profondo, aggiungere tutti gli aromi spezzettati e ricoprire di vino rosso, far riposare per circa 12 ore in frigo.

Tenere a bagno in acqua tiepida i funghi per un’ora, spezzettarli e saltarli in una larga padella con poco olio.

In una casseruola far rosolare la carne, salare, aggiungere le verdure e iniziare a bagnare con l’acqua dei funghi filtrata.

Quando l'acqua sarà evaporata, bagnare con il vino della marinatura e dopo qualche minuto unire tutto il vino rimanente e portare a cottura.

Tritare con il minipimer il fondo di cottura e farlo ritirare sul fuoco se risulta troppo liquido.

Unire i funghi e usare questa salsa come accompagnamento alla carne.

Tagliare la carne a fette, ricoprirla con la salsa e accompagnarla con polenta o purè di patate o verdure saltate in padella.



martedì 23 novembre 2021

Calamari ripieni di erbette

 Dopo aver fatto i calamari ripieni di zucchine, di fagiolini e di carciofi, a questo giro è toccato alle erbette miste.

Il procedimento è più o meno lo stesso, si possono cuocere al vapore o sottovuoto.



Ingredienti (per 4 persone)


500 gr di calamari

100 gr di erbe miste cotte

20 gr di parmigiano

20 gr di pane

20 gr di vino bianco

30 gr di olio

1 uovo

600 gr di acqua

sale, pepe, scorza di limone.


Per il purè verde


300 gr di patate sbucciate e a piccoli pezzi

90 gr di spinaci puliti

30 gr di latte

10 gr di burro

sale



Preparazione con il Bimby®


Pulire i calamari, svuotare le sacche e togliere la pellicina.

Mettere nel boccale parmigiano, pane, 10 sec./vel.10.

Togliere e mettere da parte.

Mettere nel boccale l’olio e i tentacoli spezzettati 3 min./120°/vel.1.

Vino bianco, 5 min./Varoma/vel.soft senza il misurino.

Le erbette, 5 sec./vel.6, ripetere se occorre per ottenere un impasto omogeneo.

Aggiungere il trito iniziale, uovo, sale, pepe, 10 sec./vel.4.

Mettere l’impasto in una sac a poche e riempire le sacche dei calamari non completamente, chiudere l’apertura con uno stecchino.

Foderare il recipiente del Varoma con un foglio di carta forno, appoggiarvi i calamari ripieni, condire con poco sale, pepe, scorza grattata di limone, qualche goccia del suo succo e chiudere bene il cartoccio. 



Posizionare il vassoio del Varoma e inserire gli spinaci.

Senza lavare il boccale, mettere l’acqua, posizionare il cestello introdurre le patate chiudere con il coperchio e appoggiare sopra il Varoma con il vassoio e il suo coperchio, 25 min./Varoma/vel.1.

Togliere con attenzione il Varoma lasciando i calamari nel cartoccio per mantenerli al caldo.

Nel boccale sciacquato mettere gli spinaci cotti, 30 sec./vel.8 unire le patate cotte, sale, burro e latte, 30 sec./vel. 4.

Posizionare la farfalla, 20 sec./vel. 3, aggiustare eventualmente di sale e latte.

Disporre il purè nei piatti e aggiungere i calamari.


Preparazione senza il Bimby®


Pulire i calamari, svuotare le sacche e togliere la pellicina.

In una casseruola far insaporire nell’olio i tentacoli spezzettati, aggiungere il vino e far evaporare.

Unire le erbette, parmigiano, pane, tutto tritato, uovo, sale, pepe e mescolare.

Mettere l’impasto in una sac a poche e riempire le sacche dei calamari non completamente, chiudere l’apertura con uno stecchino.

Cuocere i calamari a vapore o in forno o in una padella antiaderente.

Lessare le patate e gli spinaci, passare al passaverdure, aggiungere 100 gr di latte, burro, sale e cuocere fino ad ottenere la giusta consistenza di purè.

Disporre il purè nei piatti e aggiungere i calamari.






mercoledì 17 novembre 2021

Biscotti al vino dolce e frutta secca

 Biscottino??? Per la colazione o per il tè del pomeriggio e perché no, per riempire il classico buco nello stomaco...



Ingredienti (n. 50)


120 gr di zucchero

la scorza di mezzo arancio o mezzo limone

1 manciato di frutta secca mista, noci, mandorle, nocciole, pinoli (100 gr)

250 gr di farina 0 

1 uovo

1 pizzico di sale

50 gr di Vin Santo (o altro vino dolce)

30 gr di burro

mezzo cucchiaino di bicarbonato di ammonio (3 gr)

mezzo cucchiaino raso di bicarbonato di sodio (3 gr)

1 cucchiaino raso di lievito per torte (4 gr)


In mancanza dei bicarbonati usare una bustina di lievito chimico per dolci


Preparazione con il Bimby®


Tostare la frutta secca per qualche minuto in padella antiaderente o in forno a 150° per 15' e far raffreddare.

Nel boccale mettere lo zucchero con la scorza dell’arancio, 10 sec./vel. 10 e raccogliere sul fondo.

Unire la frutta secca e tritare 2 sec./vel.5.

Unire tutti gli altri ingredienti, 30 sec./vel.spiga.

Togliere l’impasto, formare una palla, avvolgerla con pellicola e far riposare in frigo per almeno 30’.

Con le mani protette da guanti di lattice o con due cucchiaini, formare piccole noci e disporle sulle teglie ricoperte con la carta da forno.

Cuocere a 180° per 15' in forno statico, fare attenzione a non cuocerli troppo.

Farli freddare sopra ad una griglia.


Preparazione senza il Bimby®


Tostare la frutta secca per qualche minuto in padella antiaderente o in forno a 150° per 15'e tritarla con il coltello.

Aggiungere tutto il resto e lavorare brevemente  fino ad ottenere un impasto morbido e appiccicoso.

Con le mani protette da guanti di lattice o con due cucchiaini, formare piccole noci e disporle sulle teglie ricoperte con la carta da forno.

Cuocere a 180° per 15' in forno statico, fare attenzione a non cuocerli troppo.

Farli freddare sopra ad una griglia.


mercoledì 10 novembre 2021

Cous cous con zucca gialla e funghi porcini

 Uso sempre il cous cous precotto, in questo modo il piatto è molto veloce da preparare.

La base è tutta vegetariana, omettendo pecorino e prosciutto che sono poco più che una decorazione, si ottiene un piatto vegano.



Ingredienti (per 2 persone)

30 g di scalogno
200 g di zucca gialla 
20 g di olio 
100 g di funghi porcini a cubetti (freschi o congelati)
sale
180 gr di brodo vegetale bollente 
1 pizzico di curcuma (facoltativo)
30 g di prosciutto crudo tagliato a julienne 
100 gr di cous cous precotto
pecorino stagionato
prezzemolo


Preparazione con il Bimby® 

Nel boccale mettere lo scalogno 3 sec./vel.5, poi la zucca a pezzetti, 3 sec./vel.5, olio 10 min./120°/antiorario/vel. soft.
Unire i funghi, un pizzico di sale 5 min./100°/antiorario/vel. soft e mettere da parte.
Nel frattempo arrostire il prosciutto in una padella con poco olio.
Nel boccale mettere il brodo, sale e curcuma 2 min./100°/vel.1.
Unire il cous cous, 20 sec./antiorario/ vel. soft, far riposare 5 - 10 minuti e se occorre aggiungere ancora brodo.
Unire alla zucca e mescolare delicatamente con la spatola.
Decorare con il prosciutto arrostito, scaglie di pecorino e prezzemolo tritato.


Preparazione senza il Bimby®

In una padella antiaderente cuocere in olio scalogno e zucca tritati finemente, unire i funghi e portare a cottura.
Nel frattempo arrostire il prosciutto in una padella con poco olio.
In un pentolino portare a bollore brodo, sale e curcuma, togliere dal fuoco, versare il cous cous, far riposare 5 - 10 min. e se occorre aggiungere ancora brodo.
Unire alla zucca e mescolare delicatamente con la spatola.
Decorare con il prosciutto arrostito, scaglie di pecorino e prezzemolo tritato.

martedì 9 novembre 2021

Lampuga con salsa di pomodoro piccante

 La Lampuga è un pesce strano, non è molto frequente da trovare sui banchi delle pescherie perché è un pesce di passaggio.

Lo vediamo in questo periodo perché è qui per la deposizione delle uova, per poi migrare verso acque più calde dove affrontare l'inverno.

L'ho cotta sfilettata e con il vapore della salsa all'interno del recipiente del Varoma così è rimasta perfettamente intera.

La salsa può essere preparata anche abbondante perché è adatta per condire la pasta.



Ingredienti (per 2 persone)

1 Lampuga diliscata (oppure 350 gr di filetti di altro pesce)
sale
50 gr di cipolla
1 peperoncino piccante
20 gr di olio
200 gr di passata di pomodoro
100 gr di brodo vegetale (oppure acqua con 1 cucchiaino di dado Bimby®)
15 gr di capperi
qualche rametto di timo
6 olive nere tagliate a rondelle


Preparazione con il Bimby®

Posizionare i filetti di pesce nel recipiente e nel vassoio del Varoma precedentemente oliati e salarli.
Inserire nel boccale la cipolla e il peperoncino, 5"/vel.5, raccogliere sul fondo e unire l'olio 3'/120°/vel.1.
Aggiungere la passata di pomodoro, il brodo e il sale, posizionare il recipiente contenente il pesce, 15'/Varoma/vel.1.
Togliere il Varoma, unire i capperi e le foglioline di timo al pomodoro e frullare per 10" passando gradualmente da velocità 5 a 10.
Aggiungere le olive nere, impiattare e ricoprire il pesce con la salsa.

Preparazione senza il Bimby®

Soffriggere la cipolla in olio, unire i filetti di pesce e insaporire, unire la salsa di pomodoro e portare a cottura cercando di muovere poco il pesce che essendo molto delicato, si rompe facilmente.
Negli ultimi minuti di cottura unire i capperi, il timo tritati finemente e le olive.